calenzano, campi bisenzio, Città metropolitana, comuni, firenze, lastra a signa, Scandicci, Sesto Fiorentino

Ambiente: cosa possiamo fare per migliorare la qualità dell’aria?

Share
CONDIVIDI
mercoledì 25 gennaio 2017

Limitare l’uso dell’auto, o spegnerla nei momenti di attesa, soprattutto se alimentata a diesel con motore Euro 1 e Euro 2 (per il particolato) e Euro 3, Euro 4 e Euro 5 (per le emissioni di NO2)

Il PM10 ha due valori limite
40 microgrammi al metrocubo / media annuale | 50 microgrammi al metro cubo / media giornaliera (consentiti 35 sforamenti annui)

Sul valore annuale, nel 2015 a Firenze Gramsci si è registrata una media di 31 microgrammi
Sul valore giornaliero, il numero massimo di sforamenti si è registrato a Signa: 33
Gli sforamenti si concentrano tra novembre-marzo quando il riscaldamento è acceso in casa e negli edifici pubblici

Riscaldamento domestico
Circa il 99% delle emissioni di PM10 dipende dalla combustione delle biomasse. A parità di energia prodotta, i caminetti emettono 4.200 volte più PM10 rispetto a una caldaia a metano
Un’alternativa? Le pompe di calore alimentate con fonti rinnovabili. Non emettono inquinanti in atmosfera e convengono: costano solo 0,02 euro al kWh!

Scopri tanti altri dati nell’infografica completa

Tags: