comuni, firenze

Astronomia: il passaggio del sole dentro il Duomo di Firenze

Share
CONDIVIDI
martedì 5 giugno 2018

E’ possibile vederlo nei giorni 7, 12, 19, e 21 giugno grazie a uno degli strumenti astronomici più antichi al mondo: lo gnomone di Santa Maria del Fiore

La più celebre “trappola per il sole” è lo gnomone del Duomo a Firenze, risalente al XV secolo. Entrato probabilmente in funzione nel 1475, come si ricava da alcuni documenti ritrovati nell’archivio dell’Opera di Santa Maria del Fiore, fu voluto da Paolo Dal Pozzo Toscanelli, considerato dai contemporanei la massima autorità in fatto di matematica e per questo definito “novello Tolomeo”.
Progettato per misurare la posizione del sole nel cielo, con i suoi 90 metri di altezza è il più grande gnomone al mondo. Grazie all’Opera di Santa Maria del Fiore e al Comitato per la Divulgazione dell’Astronomia, come si legge in un comunicato stampa, anche per il 2018 sarà possibile assistere all’emozionante fenomeno del passaggio del sole dentro il Duomo.
Uno spettacolo unico al mondo, con i raggi del sole che scenderanno attraverso la Cupola del Brunelleschi per formare un’immagine del disco solare che andrà a sovrapporsi perfettamente a quella posta sul pavimento del Duomo.
Il fenomeno è visibile al pubblico nei giorni 7, 12, 19 e 21 giugno 2018, dalle 12.30 alle 13.30, nella cappella della Croce, a sinistra dell’Altare Maggiore. Il 19 giugno, la spiegazione sarà fatta in lingua inglese. L’iniziativa, che si svolgerà anche in caso di cielo coperto, è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.
E’ consigliata la prenotazione che potrà essere effettuata la settimana prima di ogni evento alla email: eventi@operaduomo.firenze.it oppure per telefono al numero 055 – 2302885.

(A.F.)

Tags:
Back to Top