capraia e limite, Città metropolitana, comuni

Bando Periferie, a Capraia e Limite arrivano i lampioni a led

Share
CONDIVIDI
venerdì 2 febbraio 2018

Finanziati due progetti da 242mila euro grazie al bando coordinato localmente dalla Metro Città

Il Bando Periferie, coordinato localmente dalla Città Metropolitana, sbarca a Capraia e Limite. Sono due gli interventi di riqualificazione ed efficientamento degli impianti di pubblica illuminazione che saranno interamente finanziati attraverso questo bando nazionale, uno a Capraia Fiorentina e l’altro a Limite sull’Arno, per un totale di 242mila euro. La progettazione ha interessato 109 lampioni convertiti a led, che rappresentano circa il 7% del totale di quelli installati sul territorio, tra via Allende e via Corti a Capraia e in via Gramsci a Limite.

Gli obiettivi degli interventi che si concluderanno verso la metà del 2018 sono principalmente tre. Il primo è la sicurezza sulle strade. Con la nuova illuminazione rimarranno accese tutte le lampade led durante tutto l’arco della notte, a differenza di quanto accade ora in cui da mezzanotte in poi rimane acceso un lampione sì e uno no. Inoltre, ci sarà un miglioramento della qualità della luce, che sarà bianca e che quindi aumenterà la percezione del guidatore e del pedone.

Il secondo è il risparmio economico, dovuto ai minori consumi, che sarà esponenziale. Per il primo anno si stima un risparmio di oltre 9.700 euro destinato a crescere negli anni a venire. Come? Le cifre risparmiate verranno reinvestite per sostituire altri vecchi lampioni con quelli nuovi a led e, chiaramente, meno lampade obsolete ci sono e più led vengono installati, maggiore sarà il risparmio.

Il terzo ed ultimo obiettivo è quello della riduzione dell’inquinamento luminoso, con un risparmio di emissioni di anidride carbonica di oltre 13 tonnellate all’anno e più di sei tonnellate equivalenti di petrolio (tep) annue. Un ottimo risultato per un Comune già molto attento all’ambiente e che ha vinto due volte il premio di “Comune Riciclone” assegnato da Legambiente.

Marco Gargini

Tags:
Treni, migliorano regolarità e puntualità in Toscana