Città metropolitana

Caffè Giacosa Firenze, unità di crisi metropolitana

Share
CONDIVIDI
mercoledì 26 luglio 2017

Confronto fra le parti in Palazzo Medici Riccardi sul futuro dei 14 dipendenti e sul marchio della storica caffetteria fiorentina in chiusura il 29 luglio

Lavoro: si è tenuto in Palazzo Medici Riccardi il primo incontro fra istituzioni, organizzazioni sindacali, azienda e Confindustria Firenze riguardo alla chiusura dello storico caffè Giacosa. Come annunciato, infatti, chiudono due vetrine del cuore di Firenze: la boutique Roberto Cavalli in via Tornabuoni, che lascia le sedi retail a Milano e Roma, oltre ai negozi stagionali di Forte dei Marmi e Porto Cervo, e l’attiguo Caffè Giacosa, dove negli anni ’20 fu inventato il Negroni.
Proprio in merito al Caffè Giacosa, al di là delle motivazioni della decisione aziendale, le parti insieme a Città Metropolitana e Comune di Firenze hanno avviato un percorso che ha l’obiettivo di verificare le condizioni per salvaguardare in primo luogo l’occupazione di 11 dipendenti a tempo indeterminato e 3 a tempo determinato oltre al marchio storico.
Più in generale, la Città Metropolitana di Firenze porta avanti una intensa attività legata alle situazioni di crisi, vertenze e supporto al mondo del lavoro: basti pensare che nel biennio 2015/2016 sono stati ben 3219 i lavoratori coinvolti in 60 situazioni seguite da Palazzo Medici Riccardi.

Agnese Fedeli

Tags: