Attualità, Città metropolitana

Carta d’Identità Elettronica, tutto quello che bisogna sapere

Share
CONDIVIDI
lunedì 8 gennaio 2018


Il 2018 sarà un anno importante per la messa in circolazione della Carta d’Identità Elettronica. Firenze fu nel 2016 tra i comuni capofila in Italia per l’avvio della sperimentazione. Adesso la sperimentazione si allarga ad altri Comuni: dall’8 gennaio la carta d’identità nel nuovo formato disponibile a Rignano sull’Arno, Pontassieve, Figline e Incisa, Pelago e Reggello, il 9 gennaio a Castelfiorentino e Montelupo Fiorentino. Il 15 ad Empoli, secondo comune della Città Metropolitana di Firenze. Nel corso dell’ultimo anno e mezzo altri comuni della Città Metropolitana avevano già aderito. A luglio scorso è toccato a Campi Bisenzio. Negli ultimi mesi del 2017 la procedura è stata attivata a Fucecchio, Cerreto Guidi, Certaldo, Vinci, Calenzano, Rufina e Sesto Fiorentino.
Ma in cosa consiste questa nuova Carta d’identità elettronica? La nuova tipologia di documento consentirà l’accesso ai servizi telematici della Pubblica Amministrazione ed è realizzata con una tecnologia che ne impedisce la contraffazione. La CIE può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora tramite appuntamento. La sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza. All’interno del microprocessore elettronico saranno inoltre caricate le impronte digitali, che saranno rilevate dall’operatore comunale con un sensore. Il costo è superiore a quello della vecchia carta d’identità e si aggira in media intorno ai 22 euro. Infine il rilascio non avviene immediatamente, bensì attraverso spedizione a casa.
Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top