empoli

Ciclopista dell’Arno, a Empoli via ai lavori per un tratto di 10 km

Share
CONDIVIDI
martedì 27 agosto 2019

Empoli, al via i lavori per la tratta locale della ciclopista dell’Arno. In meno di un anno sarà possibile pedalare in tutta sicurezza da Marcignana alla Tinaia, per poi proseguire sulle altre tratte già pronte dell’ampia ciclopista dell’Arno, ossia la grande via ciclabile che segue il percorso del principale fiume toscano dalla sorgente sul monte Falterona fino alla foce a Marina di Pisa. Un importante progetto regionale volto alla mobilità sostenibile, che conta oltre 400 chilometri di tracciato per un investimento totale di 7 milioni e 200mila euro. Un invito alla mobilità sostenibile che risponde in pieno anche agli obiettivi del Piano Strategico della Città metropolitana di Firenze.
La ditta che si è aggiudicata i lavori è la Scaviter di Vinci. Il cantiere interesse inizialmente l’area che va da Serravalle, dove il tratto già esistente entra nel centro abitato, fino alle prime casa di Tinaia, per la precisione in località Capannone, passando da Via Guido Rossa, zona Avis.
Il percorso correrà ai piedi dell’argine del fiume, quindi salirà verso le case attraverso una rampa, poi riprenderà Via di Tinaia, dove sarà creata una Zona 30, per rientrare poi nella campagna che costeggia l’alveo del fiume fino al confine con Montelupo.  Poi il cantiere si sposterà su Via Alzaia, fino al ponte De Gasperi, ma la ciclopista più in generale, nella sua totalità, toccherà Marcignana, Pagnana, Avane, la zona di via roma e della stazione, ricollegandosi ai tratti già realizzati, l’area del parco mariambini, e infine Serravalle e Tinaia.
A completamento dell’intervento è prevista l’installazione di segnaletica verticale e alcune bacheche informative, realizzate in legno, con la planimetria dell’intero tracciato ed i punti importanti di collegamento. Previsto anche arredo in legno per alcune zone di sosta..
L’intervento relativo all’area empolese si avvale di un investimento regionale di 1.225.000 mila euro per il tratto relativo al Comune di Empoli e di 425mila euro per quello di Montelupo. 1.450.000 euro sono coperti dal finanziamento regionale, i restanti 200.000 euro (150.000 Empoli e 50.000 Montelupo) dalle due amministrazioni comunali.
Agnese Fedeli

Tags:
Back to Top