Città metropolitana

Città Metropolitana, il 2016 negli eventi di 12 mesi

Share
CONDIVIDI
mercoledì 21 dicembre 2016

Riepilogo delle attività della Città Metropolitana di Firenze: eventi e attività istituzionali dell’anno

La Città Metropolitana di Firenze è un ente che si occupa costantemente di infrastrutture, edilizia scolastica, difesa del suolo, protezione civile, cultura, tra l’altro con la custoia e promozione delle biblioteche di Palazzo Medici, turismo, ambiente e non solo.

Ripercorriamo il 2016 con gli eventi principali dell’anno per la Città Metropolitana fiorentina, che neI docici mesi ha vissuto anche una notevole riorganizzazione interna.

Parte in gennaio, con una serie di presentazioni pubbliche, il processo partecipativo per la stesura del Piano Strategico metropolitano, un documento programmatico che delinea i principali assi di sviluppo del territorio. Il cammino per il Piano Strategico durerà per l’intero 2016. L’approvazione del Piano è prevista per l’inizio del 2017.

In febbraio Città Metropolitana e Regione Toscana firmano un importante protocollo d’intesa per operare insieme per mantenere la diffusione delle polveri sottili entro limiti stabiliti a tutela della qualità dell’aria e della salute di tutti i cittadini dell’area metropolitana. In seguito all’accordo, la Città Metropolitana lancerà la campagna di comunicazione e informazione sui Piani di azione comunali per la qualità dell’aria, nel mese di novembre.

Tra gli eventi di spicco nel mese di marzo, oltre alla consueta attività istituzionale e alle manutenzioni infrastrutturali, segnaliamo l’intesa siglata tra Città Metropolitana e Gruppo FS per la gestione di eventi critici come il maltempo o allerte meteo.

Nel mese di marzo viene inoltre lanciato l’Art bonus per la valorizzazione di Palazzo Medici Riccardi e di edifici o progetti diffusi sull’area metropolitana. L’art bonus è un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico.

A proposito di cultura, in aprile l’Associazione Mus.e presenta un piano di valorizzazione dedicato a Palazzo Medici Riccardi, che ancor più diventerà centro espositivo per mostre di rilievo, a partire dai tesori custoditi nel palazzo fino ad arrivare all’arte contemporanea.

Segnaliamo eventi legati alla cultura anche nel mese di maggio, quando Palazzo Medici ospita la prestigiosa mostra “Michelangelo e Vasari. Preziose lettere all’amico caro”, con un’importante selezione di manoscritti dell’Archivio Vasari.

Infrastrutture è il tema del mese di giugno, quando viene firmato l’accordo per l’estensione del sistema tramviario fiorentino all’area metropolitana per congiungere il capoluogo con Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Scandicci e Bagno a Ripoli, collegando i Comuni della cintura a punti strategici quali Santa Maria Novella, aeroporto e Careggi.

Sempre in giugno la Città Metropolitana si fa promotrice con il Comune dell’avvio di un percorso di ascolto per il futuro dell’ex convento trecentesco di Sant’Orsola, per la cui valorizzazione procede nell’anno l’iter amministrativo.

Nella seduta del Consiglio del mese di luglio, l’assemblea di Palazzo Medici approva il bilancio. Qualche numero? Per le manutenzioni ordinarie sono state complessivamente stanziate risorse pari a 23 milioni di euro, per strade, scuole e immobili. Integralmente finanziato il piano delle opere pubbliche 2016-2018 per un importo complessivo di oltre 104 milioni di euro, di cui circa 38 milioni per il 2016, oltre 48 per il 2017 e più di 17 milioni di euro per il 2018.

Da agosto 2016 Palazzo Medici Riccardi dona alla città e ai suoi tanti turisti l’accesso libero al cortile di Michelozzo e alla Limonaia: la riapertura dei cortili si celebra nel giorno di San Lorenzo.

E’ di agosto anche la presentazione di 46 progetti, poi finanziati, in risposta al  “Programma straordinario del Governo dedicato a interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”, inserito nella legge di stabilità 2016

In settembre la Città Metropolitana diffonde i dati sull’andamento turistico del primo semestre 2016: il settore si conferma traino per Firenze e per i Comuni dell’area metropolitana. Facendo un raffronto con lo stesso periodo del 2015, si registra un incremento globale delle presenze di quasi il 2 %.

Ottobre segna la chiusura del processo partecipativo per il Piano Strategico metropolitano, con la diffusione dei risultati di una serie di tavoli tematici portati avanti durante l’anno e con uno speciale evento in Palazzo Medici.

La firma del Patto per  Firenze è il cuore del mese di novembre: un accordo per lo stanziamento di 680 milioni di euro per sviluppo e infrastrutturazione non solo del Capoluogo ma anche dell’area metropolitana.

In novembre ricorre anche il cinquantesimo anniversario dell’alluvione: Palazzo Medici la ricorda con la video installazione “Arno 66” e con l’esposizione “La bellezza salvata”.

Dopo l’inaugurazione dei nuovi spazi al Chino Chini di Borgo San Lorenzo, in ottobre, nel mese di dicembre si inaugurano le nuove aule all’istituto agrario. Lavori che ricordano a studenti e cittadini l’impegno della Città Metropolitana per il mondo della scuola, per la quale nel corso dell’anno è stato deciso anche lo stanziamento di un milione di euro aggiuntivo.

Il 2016 in #CittàMetroFI www.cittametropolitana.fi.it

Agnese Fedeli

 

Tags: