comuni, firenze

Decoro e cultura: con il laser si ripuliscono scritte e graffiti

Share
CONDIVIDI
mercoledì 9 gennaio 2019

Firenze: donata agli “Angeli del bello” un’innovativa tecnologia laser che rimuove completamente le scritte sui monumenti storici. Il test su Ponte Vecchio

Un’innovativa tecnologia laser che rimuove completamente le scritte sui monumenti storici è stata donata agli Angeli del Bello. Il nuovo sistema è stato messo in azione sul Ponte Vecchio, alla presenza del sindaco Dario Nardella, dell’assessore all’ambiente Alessia Bettini e del presidente della Fondazione degli Angeli Giorgio Moretti. Si tratta di un modello Blaster 50Wed che ha un valore economico pari a 60.000 euro.

Dopo gli interventi sul Battistero, sulla Basilica di S. Maria Novella e su altri capolavori come la statua del Nettuno, in piazza della Signoria, l’amministrazione comunale si dice felice di poter proseguire nella ripulitura di un altro monumento di Firenze, importantissimo e famoso in tutto il mondo. Il Gruppo El.En, che l’ha donato, è tra i leader mondiali nel settore dei laser per applicazioni industriali, medicali, e per il restauro conservativo delle opere d’arte.

L’iniziativa ha l’obiettivo di ripulire progressivamente i muri, i portoni e i bandoni dei palazzi e monumenti storici che sono stati imbrattati e rovinati da scritte e da eventuali manifesti e adesivi abusivi intervenendo in zone particolarmente colpite da questo malcostume. Nel contempo sono stati rimossi dal ponte fiorentino tutti i lucchetti presenti in particolar modo nella ringhiera che protegge la statua di Benvenuto Cellini. Gli Angeli del Bello eseguono un’azione permanente di pulitura da scritte e graffiti in città in modo volontario, coinvolgendo persone di varia estrazione e provenienza sociale, creando così anche un momento di aggregazione e socializzazione per tutti, a beneficio del decoro del capoluogo toscano.

Cesare Martignon

Tags: