comuni, firenze

Estate Fiorentina 2018

Share
CONDIVIDI
giovedì 10 maggio 2018

Sei mesi di eventi ed iniziative da maggio fino ad ottobre

Sei mesi di attività culturali per tutti i gusti e le età. Tanto durerà l’Estate Fiorentina 2018, in programma da maggio a ottobre. 140 i progetti ammessi, a cui se ne aggiungono 6 di carattere strategico. Rispetto all’edizione 2017 sono 21 in più, con un incremento del 30% delle domande e del 38% delle associazioni partecipanti. Nell’arco di un quadriennio gli investimenti sono più che raddoppiati, passando dai 450mila euro nel 2015 al milione di euro di quest’anno.
Un’Estate Fiorentina da record, come hanno spiegato il curatore Tommaso Sacchi ed il sindaco Dario Nardella.

Una particolare attenzione è stata riservata ai luoghi che ospiteranno gli eventi. Ci saranno alcuni dei principali simboli del Centro Storico di Firenze, come Forte Belvedere, le basiliche di San Miniato, Santa Croce e Santa Maria Novella, il piazzale degli Uffizi. Ma l’Estate Fiorentina si aprirà anche alle periferie e ad un’area di grande impatto come quella delle Cascine, con lo scopo di combattere il degrado.
Gli eventi in cartellone di divideranno tra musica, cinema, letteratura e arte performativa. Tra i principali il Florence Folks Festiva alla Balera del Varlungo dal 26 al 29 luglio; il cinema tascabile, progetto itinerante che sarà ospitato dalle piazze dei quartieri fiorentini; Il rockin 1000 il 21 luglio allo Stadio Franchi, con l’esibizione della più grande rock band del mondo; Il Next Tech Festival, in programma dal 20 al 22 settembre; Secret Florence, per scoprire i luoghi nascosti della città; il cinema nel Piazzale degli Uffizi, definito dalla stampa internazionale “il più bel cinema del mondo”; il Musart Festival in Piazza Santissima Annunziata dal 20 al 28 luglio; Il Firenze Rocks alla Visarno Arena dal 14 al 17 giugno. Questo e moltissimo altro nel cartellone che si può visionare sul sito estatefiorentina.it
Ci saranno poi due eventi particolari, che lanciano lo sguardo alla Firenze del futuro. Uno riguarda la Tramvia e uno il restauro dell’ex Manifattura Tabacchi.

Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top