Città metropolitana, comuni, firenze

Firenze, il sindaco Nardella fa gli auguri ai giornalisti

Share
CONDIVIDI
sabato 22 dicembre 2018

Il primo cittadino ha salutato i professionisti dell’informazione in Palazzo Vecchio. Poi ha fissato gli obiettivi del 2019 per la città metropolitana

Una sala Cosimo I colma di giornalisti delle varie testate fiorentine. In Palazzo Vecchio, il sindaco Dario Nardella ha voluto fare personalmente gli auguri di buone feste a pubblicisti e professionisti che quotidianamente raccontano Firenze e la sua città metropolitana. Nel suo discorso, il primo cittadino ha parlato dei continui attacchi della politica al mondo della stampa e dell’importanza di un’informazione ben fatta per educare i cittadini visto che i giornalisti sono portatori di “canoscenza”, per dirla con Dante Alighieri. Ma anche delle difficoltà delle imprese giornalistiche e degli stessi giornalisti, soprattutto dal punto di vista economico.

Poi, Nardella ha ricordato che gli stessi italiani devono fare qualcosa di più per aiutare il mondo dell’informazione a cominciare dal rendersi conto che un post sui social non è un articolo di giornale o un servizio televisivo. E questo perché, dietro ai semplici post, non ci sono la professionalità, il lavoro di persone serie e l’organizzazione di una redazione giornalistica.
Infine, il primo cittadino non si è sottratto alle domande, anche scomode, dei professionisti dell’informazione sui temi non solo locali, ma anche nazionali. Sulla sicurezza, per esempio, l’Amministrazione fiorentina ha lanciato il “Fondo casa protetta” per consentire ai cittadini di difendersi meglio dai malintenzionati senza ricorrere all’uso di armi. Senza dimenticare il proprio ruolo di sindaco metropolitano.

Nello specifico, Nardella ha fatto riferimento ai lavori della variante di San Vincenzo a Torri, nel comune di Scandicci, iniziati poche settimane fa, a quelli della strada regionale 429 nell’area dell’empolese Valdelsa, ed alla funzione metropolitana delle tramvie che devono arrivare a Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino e Bagno a Ripoli. Fissando gli obiettivi per il 2019, quindi, su tre grandi tematiche: scuola, viabilità e trasporto pubblico.

Marco Gargini

Tags: