Città metropolitana, comuni

Firenze Rocks 2019

Share
CONDIVIDI
mercoledì 29 maggio 2019

Nomi e dettagli del festival che tra il 2017 e il 2018 ha portato in Italia alcune delle rock band più famose del mondo e strappato la bellezza di 500.000 biglietti

Torna a Firenze la terza edizione di Firenze Rocks con una svolta Pop. Il Firenze Rocks si conferma un festival di successo, ma nei prossimi anni non è detto che le critiche dei rockettari purissimi si plachino. La data con Ed Sheeran potrebbe non essere l’unica svolta pop del festival che tra il 2017 e il 2018 ha portato in Italia alcune delle rock band più famose del mondo e strappato la bellezza di 500.000 biglietti: Iron Maiden, Guns ‘n’ Roses, Foo Fighters, Aerosmith, Eddie Vedder, Ozzy Osbourne e Sistem of a Down sono stati i protagonisti di questa rivoluzione per la città di Firenze che con l’edizione 2019 si conferma la sede ideale per uno dei festival di riferimento in Europa e nel mondo.

Tra il 13 e il 16 giugno l’Ippodromo del Visarno ospiterà quasi 170mila persone per nomi del calibro dei Tool, Smashing Pumpkins, Ed Sheeran, Eddie Vedder e The Cure, citando solo alcuni dei nomi presenti in questo cartellone a repiro davvero planetario.
Per quanto riguarda la sicurezza i fan attesi sono 165mila, di cui 152 mila dall’Italia di ciu 40.000 dalla Toscana, 4mila dall’UE e 800 dal resto del mondo. Per assicurare affluenza moderata e una maggiore sicurezza l’area intorno al Visarno è stata divisa in tre anelli concentrici, quello più esterno permetterà l’ingresso solo ai veicoli autorizzati e alle persone, quello intermedio farà da filtraggio tramite il controllo del biglietto (ciò sarà di aiuto per trovare le varie entrate), l’ultimo sarà quello dove gli addetti si occuperanno di controllare le borse, utilizzare i metal detector e controllare i biglietti prima dell’accesso.

Per la prima sera del FirenzeRocks, il 13 giugno, con i Tool e gli Smashing Pumkins sono attese 40mila persone; la seconda con Ed Sheeran sono attese 60mila fan (unica data sold out); per Eddie Vedder sono attese 30mila persone e per i The Cure 35mila. Il festival quest’anno mette in modo deciso l’attenzione sull’impatto ambientale di tutta l’iniziativa, puntando a diventare il primo festival musicale plastic free oltre a vietare in modo determinato la circolazione dei veicoli endotermici in tutta l’area della Visarno Arena.

Cesare Martignon

Tags: