Città metropolitana, comuni, firenze

G7 della Cultura a Firenze

Share
CONDIVIDI
martedì 28 marzo 2017

Il 30 e il 31 marzo a Firenze. L’evento rientra nella presidente di turno del G7, assunta dall’Italia il 1° gennaio 2017 e si articola sul tema “Cultura come strumento di dialogo fra i popoli”

Il 30 e il 31 marzo si tiene a Firenze il primo G7 della Cultura, presentato in conferenza stampa a Roma. L’evento rientra nella presidente di turno del G7, assunta dall’Italia il 1° gennaio 2017 e si articola sul tema “Cultura come strumento di dialogo fra i popoli”.
La promozione del dialogo interculturale e la creazione di una coscienza condivisa rappresentano uno strumento essenziale al servizio della collaborazione, dell’integrazione, della solidarietà, della crescita e dello sviluppo sostenibile.

Promuovendo il primo G7 dei Ministri della Cultura e dei rappresentanti delle grandi organizzazioni mondiali, l’Italia e Firenze confermano la volontà di esercitare il ruolo di leadership culturale: l’obiettivo è definire un documento comune sul tema della cultura come strumento di dialogo.
Non è un caso se l’evento di apertura a Firenze è stato lo svelamento della riproduzione dell’arco di Palmira distrutto dall’Isis e visibile di fronte a Palazzo Vecchio. Un simbolo di cultura e solidarietà per tutti i popoli del mondo.

Tra gli obiettivi del vertice anche un’intesa sulla necessità di prevedere una componente culturale nelle missioni di pace promosse dalle Nazioni Unite e di rendere permanente il vertice dei ministri della Cultura nei prossimi G7.

Numerosi gli eventi, le mostre e gli appuntamenti collaterali al meeting ufficiale. Tra questi, anche l’espoerizione della Chimera di Arezzo in Palazzo Vecchio a Firenze e il concerto dell’Orchestra del Maggio Musicale diretta dal Maestro Muti.
Agnese Fedeli

Tags:
Back to Top