Città metropolitana, comuni, firenze

Il parcheggio a Firenze si paga con la APP

Share
CONDIVIDI
martedì 5 giugno 2018

Tra i vantaggi, la possibilità di pagare esattamente il tempo consumato e di estenderne la durata da remoto

Prendendo spunto dal modello di città evoluta Smart City,  l’amministrazione di Firenze ha voluto curare un  aspetto della quotidianità cittadina molto rilevante ai giorni nostri: il parcheggio. Collaborando con Telepass Pay e Phonzie, quest’ultima creata da Lenis Srl., azienda con base a Firenze, è possibile da oggi gestire il pagamento del proprio parcheggio dalle app relative, andando a usufruire di notevoli vantaggi, prima fra tutte l’opzione di pagare esattamente il tempo consumato di parcheggio o, nell’eventualità, estendere da remoto il pagamento della propria sosta.

A Firenze città ci sono circa 196.000 vetture immatricolate e 17.000 parcheggi gestiti da S.A.S. a ricambio veloce nella zona esterna alla cerchia dei viali con ben 18.000 utenti fiorentini che hanno al momento scaricato l’applicazione Phonzie. Numeri equivalenti per gli utenti Telepass Pay. Privilegiando comunque i residenti, il Comune si prefigge di agevolare il pagamento della sosta e di proporre anche ai visitatori esterni grazie a queste modalità cosiddette cashless, limitando al massimo la necessità di avere sempre a disposizione monete con sé. Presto queste innovazioni verranno estese anche ai parcheggi gestiti da Firenze Parcheggi.

Cesare Martignon

Tags: