firenze

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Firenze

Share
CONDIVIDI
mercoledì 5 dicembre 2018

Una visita intensa e sentita, che rafforza il legame tra la Città di Firenze e Sergio Mattarella, tornato per l’ottava volta nel capoluogo toscano da quando è Capo dello Stato. Il Presidente della Repubblica ha iniziato la sua giornata fiorentina partecipando all’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018/19 dell’Università cittadina. Accolto nel Salone dei Cinquecento dall’Inno di Mameli cantato dal coro dell’Ateneo, Mattarella, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Dario Nardella e la relazione di apertura del rettore Luigi Dei, ha preso la parola con un intervento non previsto dal programma iniziale. Il Capo dello Stato ha voluto sottolineare in particolar modo come le università rappresentino lo strumento principale per costruire il futuro dell’Italia.
Il sindaco Dario Nardella ha voluto sottolineare l’importanza del discorso effettuato dal Presidente della Repubblica, cogliendone alcuni degli aspetti principali. Il primo cittadino ha poi fatto sapere che da gennaio 2019 i ragazzi da 18 a 25 anni, europei, potranno accedere ai musei civici gratis il lunedì e a due teatri a un euro: al Maggio musicale tutti i venerdì, e al Verdi durante gli spettacoli dell’Orchestra della Toscana, per un massimo di 50 posti ogni volta. Un’altra iniziativa per agevolare l’accesso alla cultura.
Nel pomeriggio il Presidente della Repubblica si è recato all’Ospedale Pediatrico Meyer, visitando alcuni reparti ed intrattenendosi con il personale sanitario e con alcuni piccoli pazienti. Mattarella nel suo saluto conclusivo ha evidenziato come la sua visita al Meyer altro non sia che un voler ricambiare quanto avvenuto qualche mese fa, quando una delegazione dell’ospedale si recò al Quirinale. Un incontro che, come ha spiegato il Capo dello Stato, suscitò in lui grande emozione e commozione.
Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top