Città metropolitana, firenze

La Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze

Share
CONDIVIDI
mercoledì 11 aprile 2018

È il capolavoro del fiorentino Benozzo Gozzoli, uno dei luoghi di Firenze in cui storia e arte si fondono fino a diventare simbolo dell’età del Rinascimento

Com’era il paesaggio intorno a Firenze nel 1439, al tempo del Concilio che segnò, seppure per un breve periodo, il ritorno all’unità tra la Chiesa d’Occidente e quella di Oriente? Lo sguardo di Giovanni Paleologo, ritratto con efficace realismo da Benozzo Gozzoli nella Cappella dei Magi, in Palazzo Medici Riccardi, prefigura la fine di Costantinopoli e dell’Impero romano d’Oriente, poi avvenuta nel 1453. Grazia e realismo, allegoria e anche gioco (Benozzo che ritrae se stesso mentre ricorda i pagamenti che gli spettano), idealizzazione dei Medici… tutto in un affresco che per certi versi fotografa quel tempo: la Cappella dei Magi è una preziosa istantanea del mondo prima della scoperta delle Americhe.
Alla Cappella dei Magi è dedicata una nuova puntata di “Firenze alla corte dei Medici. Curiosità è storie di un Palazzo Magnifico”, la quinta ideata e promossa dall’Ufficio Stampa e dall’Ufficio Cultura della Metrocittà di Firenze in collaborazione con le diverse direzioni dell’ente.
Tutti gli episodi sono messi a disposizione, di volta in volta e gratuitamente, di social e media. La regia è di Domenico Costanzo.
Le diverse puntate sono proposte sul sito della Città Metropolitana: http://www.cittametropolitana.fi.it/

Ufficio Stampa – Ufficio Cultura Città Metropolitana di Firenze

Tags:
Back to Top