Città metropolitana

La Smart city “Control room” dell’area metropolitana fiorentina al Parterre nel 2020

Share
CONDIVIDI
giovedì 12 settembre 2019

Nascerà nel 2020 la Control Room dell’area metropolitana fiorentina, avrà sede al Parterre e attuerà un controllo unitario ed organico sulla viabilità metropolitana con l’obiettivo di rendere il traffico più scorrevole.
Nel progetto saranno presenti tutti i soggetti coinvolti nella gestione della viabilità e dei principali servizi urbani (finanziato con i fondi europei PON Metro), grazie a strumenti già attivi come la rete dei 120 sensori per misurare il numero di veicoli in circolazione sulle strade cittadine, il completamento del controllo remoto dei semafori, l’interfacciamento del sistema di controllo della tramvia con quello degli impianti semaforici cittadini, la comunicazione in tempo reale dello stato di occupazione dei parcheggi di struttura, il posizionamento sempre in tempo reale dei bus. A disposizione dei cittadini nascerà poi una App di infomobilità che fornirà agli utenti uno strumento unico per consultare tutte le diverse informazioni dettagliate e aggiornate in tempo reale sull’offerta complessiva di mobilità disponibile in città. L’applicazione è rivolta principalmente agli utenti abituali che effettuano spostamenti casa-lavoro e casa-scuola ai quali si intende fornire un’informazione personalizzata.
L’applicazione inoltre è stata progettata in modo tale da consentire all’amministrazione di promuovere ed incentivare la mobilità sostenibile proponendo al cittadino soluzioni di trasporto alternative a quelle utilizzate correntemente, premiando l’utente nel caso modifichi i suoi comportamenti a favore di soluzioni più sostenibili.
Giulio Schoen

Tags: