Città metropolitana

Le pari opportunità nel mondo lavorativo. Il punto in un convegno

Share
CONDIVIDI
sabato 11 novembre 2017

Ordini professionali chiamati a raccolta per difendere la figura della donna sul posto di lavoro

Una giornata di studi non solo focalizzata sulle diversità tra uomo e donna nel mondo professionale, ma anche su tutte le disparità che possono vedere come protagonisti tutti, dagli omosessuali ai lavoratori più anziani passando per gli stessi uomini. L’auditorium “Cosimo Ridolfi” di Banca CR Firenze ha ospitato il convegno “L’unione fa la forza. Pari opportunità nelle professioni a confronto”.

Una giornata che ha sancito l’unione di intenti delle varie commissioni “Pari opportunità” degli ordini professionali di Firenze che intendono lavorare congiuntamente con l’obiettivo di dire basta alle disparità presenti nel mondo del lavoro. Un convegno al quale hanno preso parte anche tanti uomini, avvocati, architetti, ingegneri, chimici, psicologi e molti altri.

A Firenze, le donne iscritte all’Ordine degli Avvocati sono il 48,72% del totale, all’Ordine dei Medici chirurghi e odontaiatri il 42,98%, all’Ordine dei Geologi il 20,4%, all’Ordine degli Ingegneri il 14,25%, al Collegio dei Geometri e geometri lauretati il 12,4%, a quello dei Periti agrari e periti agrari laureati soltanto l’8.90%. A coordinare gli interventi, che hanno toccato temi come anche l’insegnamento della parità di genere a scuola soprattutto attraverso un adeguato linguaggio di genere, è stata Cristina Bardelloni, che ha parlato anche della Carta etica presentata in palazzo Medici Riccardi.

Interessante il rapporto tra Italia e l’Unione europea. Nel nostro Paese, il tasso occupazionale delle donne con un figlio è del 58,4% a fronte di una media europea del 72,5%; quello delle donne con due figli è pari al 54,6% contro il 71% dell’Ue; quello delle donne con 3 o più figli è del 41,4%, mentre in europa è del 54,9%. Gli uomini, invece, registrano tassi occupazionali superiori tra l’82 e l’87%. E questo per una cultura che ancora oggi, anche se le cose stanno cominciando a cambiare sensibilmente, vede gli uomini come coloro che devono lavorare.
La giornata di studi ha avuto il patrocinio del Comune di Firenze, della Città Metropolitana e della Regione Toscana. Presenti in rappresentanza degli enti la consigliera metropolitana Benedetta Albanese e la consigliera regionale Rosanna Pugnalini.

Il cammino per giungere ad una effettiva parità di genere nel mondo professionale ed in quello politico è ancora lungo e tortuoso. Ma quando le donne si uniscono, non ce n’è più per nessuno.

Marco Gargini

Tags:
Back to Top