firenze

Marina Abramovic in mostra a Firenze con “The Cleaner”

Share
CONDIVIDI
domenica 23 settembre 2018

Esistono personaggi che hanno scritto la storia dell’arte contemporanea con la loro capacità di rompere gli schemi e tracciare una strada completamente nuova. Marina Abramovic, nata a Belgrado il 30 novembre del 1946, è sicuramente uno di questi. La celeberrima artista serba rappresenta una delle personalità capaci di rivoluzionare il modo di concepire l’arte, mettendo il proprio corpo al centro delle sue performance. Un percorso lungo 50 anni che sarà possibile scoprire per quattro mesi a Palazzo Strozzi, con Firenze che ospiterà fino al 20 gennaio la prima grande retrospettiva a lei dedicata in Italia.
Un autentico evento, che prosegue sul fil rouge tracciato negli ultimi due anni dalle mostre di Ai Weiwei, Bill Viola e Carsten Holler. Una rassegna di oltre 100 opere dagli anni sessanta agli anni 2000, attraverso video, fotografie, installazioni e riesecuzione dal vivo da parte di performer selezionati specificatamente per questa mostra. Un evento nell’evento è rappresentato dal fatto che, per la prima volta nella sua storia pluricentenaria, Palazzo Strozzi ospiterà una donna come protagonista assoluta di una mostra. La sfida è stata raccolta da Marina Abramovic e dai curatori della retrospettiva unendo i diversi spazi del palazzo: Piano Nobile, Strozzina e cortile. L’artista ha voluto sottolineare il suo particolare rapporto con l’Italia nel corso della presentazione avvenuta al Cinema Odeon. A fare gli onori di casa il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha espresso tutta la propria soddisfazione per l’avvento in città di un’artista in grado di stupire con le sue performance.
Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top