Città metropolitana, comuni, firenze

Nuovi spazi museali a Palazzo Vecchio

Share
CONDIVIDI
lunedì 18 febbraio 2019

Presentata una nuova zona accoglienza che affianca la recentemente rinnovata biglietteria del museo di Palazzo Vecchio

L’area, già operativa, interessata dai lavori riguarda i nuovi spazi di accoglienza museale, realizzati grazie al contributo finanziario della Regione Toscana per un importo di 490 mila euro, ha creato un nuovo e moderno spazio di accoglienza per i visitatori del museo e la completa riqualificazione di un’area di oltre 600 mq al piano terreno. Accanto a bookshop, caffetteria e nuova biglietteria, già in funzione da tempo, sono disponibili altri spazi destinati ad accoglienza delle scolaresche, una sala Deposito per gruppi con grandi recipienti a cesto adatti al deposito temporaneo delle cartelle degli studenti, un guardaroba assistito dove il turista può essere accolto, un guardaroba “Fai-da-Te” (cento armadietti consentiranno al visitatore di lasciare in modo autonomo la propria borsa o il proprio bagaglio prima della visita o delle attività previste nel museo), una nursery con fasciatoio e spazio per l’allattamento, i nuovi servizi igienici per il pubblico oltre agli spazi di servizio per il personale dipendente.

I nuovi spazi sono completamente accessibili da parte di persone con problemi di motricità e deambulazione, dotati di un’uscita di sicurezza appositamente dedicata, mediante una idonea rampa di deflusso, di facile e sicura percorribilità. Con il Piano unitario di valorizzazione il Comune ha avviato un programma di riorganizzazione funzionale del Palazzo volto prioritariamente ad una riqualificazione dell’edificio e delle sue potenzialità attrattive pubbliche e alla riqualificazione del monumento nei suoi assetti distributivi e spaziali. Tra i nuovi spazi ci sono le sale di “Tracce di Firenze. Palazzo Vecchio racconta la città” al piano terra, l’ampliamento degli itinerari di visita che includono la Torre di Arnolfo, gli scavi archeologici sottostanti al Foyer del Teatro Romano, la nuova biglietteria, alcune sale del quartiere di Leone X come la Sala di Lorenzo, la Sala di Firenze Capitale, il bookshop, la caffetteria, e a breve, anche il Salone dei Duecento.

Tags: