Città metropolitana, comuni, Sesto Fiorentino

Nuovo liceo Agnoletti, Metrocittà approva all’unanimità bozza accordo di programma

Share
CONDIVIDI
sabato 3 giugno 2017

Realizzazione della nuova sede all’interno del Polo scientifico e tecnologico di Sesto Fiorentino che sarà funzionale per l’anno scolastico 2021/2022

Su presentazione del Sindaco Dario Nardella, è stato approvato dal Consiglio Metropolitano di Firenze del 31 maggio, all’unanimità, la bozza dell’accordo di programma da sottoscrivere con Regione Toscana, Comune di Sesto Fiorentino, Comune di Campi Bisenzio, Università degli Studi di Firenze ed Eli Lilly Italia spa, per la realizzazione della nuova sede del Liceo Agnoletti all’interno del Polo scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino e per l’attivazione di sinergie nel campo della ricerca e dello sviluppo tecnologico con il Polo Universitario di Sesto Fiorentino.
Si tratta dell’atto, con efficacia di variante urbanistica, con il quale, tra l’altro, la Città metropolitana si impegna a realizzare la nuova sede del Liceo entro l’anno scoltastico 2021/2022, ad acquisire l’area necessaria per la costruzione del Liceo dall’Università mediante contratto di permuta con un edificio da costruire destinato ad aule didattiche; a vendere alla Eli Lilly l’attuale sede del Liceo Agnoletti.

La bozza di accordo nasce grazie ad un percorso condiviso e positivo tra gli enti, a partire dalla firma del protocollo d’intesa del 2013 con il quale le parti si impegnavano a definire, ciascuna per quanto di sua competenza, la realizzazione del nuovo liceo, nel Polo Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino. Proprio il Comune di Sesto Fiorentino ha approvato la variante al piano particolareggiato dell’Università per consentire la realizzazione del liceo nell’area universitaria e ha curato l’iter per l’approvazione della variante urbanistica relativa all’area attualmente sede del liceo, necessaria per imprimere una destinazione consona all’ampliamento produttivo della Lilly.

Il Sindaco Nardella ha raccomandato ai Sindaci del territorio coinvolti di potenziare i servizi di trasporto per favorire gli studenti in relazione alla concretizzazione del progetto. Grazie alla collaborazione tra la Città Metropolitana, i Comuni, l’Università e la Eli Lilly si determina una nuova prospettiva per quest’area, per la formazione degli studenti, per la crescita del lavoro, con una positiva ricaduta occupazionale, educativa e di pianificazione territoriale.

Tags: