Città metropolitana, firenze

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile: i tavoli di confronto con i portatori di interessi

Share
CONDIVIDI
martedì 2 aprile 2019

A Palazzo Medici Riccardi continua il lavoro di elaborazione del PUMS. Prendono la parola gli stakeholders del territorio, che hanno apportato le loro idee e suggerimenti durante tre tavoli di lavoro.

Dopo le passeggiate urbane metropolitane che hanno dato voce alla cittadinanza, la seconda fase del processo partecipativo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile continua passando la parola ai portatori di interesse del territorio. Con tre tavoli di confronto dedicati a temi chiave nella mobilità urbana: l’efficacia ed efficienza del sistema di trasporto, la sostenibilità energetica ambientale e la sicurezza stradale e sostenibilità economica. Hanno partecipato società ed enti del territorio come il FAI, la Regione Toscana, l’ATAF, Car to Go e le categorie più deboli.
I lavori si sono svolti a Palazzo Medici Riccardi, dove sono stati presentati i risultati al termine della mattinata. Avventura Urbana, società incaricata dalla Città Metropolitana di condurre il percorso partecipativo relativo alla formazione del PUMS ha spiegato quali sono state le priorità evidenziate nei tre tavoli di confronto.

La tutela dell’ambiente è stato un obiettivo importante emerso nella precedente discussione con la cittadinanza e confermato anche nei tavoli di lavoro dai portatori d’interesse che sono interventi con richieste pratiche e concrete per migliorare la mobilità urbana.

Il prossimo passo del PUMS sarà il disegno da parte del gruppo di progetto di visioni strategiche per la mobilità urbana che verranno poi condivise con la cittadinanza. Il percorso partecipativo si concluderà ad agosto.

M.P.

Tags: