borgo san lorenzo, Città metropolitana

Scuola, Chino Chini di Borgo San Lorenzo: posata la prima pietra

Share
CONDIVIDI
mercoledì 30 gennaio 2019

Sono partiti ufficialmente i lavori che daranno vita entro il 2020 ad un nuovo edificio di quasi 2000 metri quadri

Sono partiti i lavori di ampliamento e ristrutturazione del plesso scolastico Chino Chini a Borgo San Lorenzo. Questa mattina infatti con la posa della prima pietra è iniziata la fase esecutiva del progetto che prevede, entro il 2020, la realizzazione di un nuovo edificio di quasi 2000 mt2 e la dismissione dei prefabbricati provvisori dove attualmente si trovano 10 classi dell’istituto.

La nuova struttura verrà posizionata frontalmente a quella attuale formando con essa una pianta ad L ed ospiterà al suo interno 18 nuove aule disposte su due piani e 8 nuclei bagno a cui si aggiungono i vari locali accessori e un seminterrato. Il progetto prevede inoltre la ristrutturazione e l’ampliamento dell’edificio esistente grazie a un ulteriore fabbricato articolato su due piani e un seminterrato nei quali troveranno posto 2 Aule per la didattica, laboratori, spazi studio e locali per l’amministrazione e il corpo docente oltre ad una portineria e un’infermeria. Al termine dei lavori il complesso scolastico del Chino Chini disporrà di 3500 mt2 complessivi in grado di ospitare fino ad 855 ragazzi, rispondendo quindi non solo alle esigenze odierne ma anche a quelle future.

Un percorso lungo che è stato possibile grazie alla sinergia di tutti i soggetti coinvolti a partire dalla città metropolitana che ha curato la progettazione e dal bando periferie dal quale sono state reperite parte delle risorse necessarie per un intervento che richiede complessivamente un investimento di 4 milioni di euro.

F.P.

Tags:
Back to Top