Città metropolitana

Stati Generali di Firenze Metropolitana: i progetti

Share
CONDIVIDI
domenica 19 marzo 2017

Accessibilità universale, opportunità diffuse e “Terre del benessere”: questi i tre pilastri di un disegno che proietta il territorio della Città Metropolitana di Firenze verso un cambiamento deciso, entro il 2030, per fare dei Comuni della Città Metropolitana e delle realtà con cui essa dialoga e interagisce, una comunità civica e umana che sa pensarsi insieme e in relazione con l’esterno, in quella che è considerata la “più piccola città globale del mondo”: un’area di 2500 kmq con poco più di un milione di abitanti, nella quale si concentrano poli culturali e strutture di alta formazione di livello internazionale, imprese del settore manifatturiero e artigianale e produzioni enogastronomiche di eccellenza, inseriti in un paesaggio unico. Un’area che ha, tra l’altro, tre punti di forza: la formazione e la cultura; l’arte e l’artigianato di qualità; il paesaggio e la sostenibilità. Questo disegno è il Rinascimento Metropolitano, nome dato al Piano Strategico della Città Metropolitana di Firenze che dovrà essere attuato entro il 2030. Il Piano è stato illustrato dal Sindaco Dario Nardella nel corso degli Stati Generali della Città Metropolitana di Firenze. Insieme a Nardella, si sono confrontati referenti del Comitato Scientifico per il Piano Strategico Metropolitano, insieme a portatori d’interesse socio-economico- culturale del territorio.

Agnese Fedeli

Tags:
Back to Top