Città metropolitana, comuni, firenze

Strade Firenze, tutto quello che bisogna sapere sul Global Service

Share
CONDIVIDI
domenica 28 ottobre 2018

Manutenzione, segnaletica, interventi in emergenza per nevicate, pulizia caditoie, buche. Un bilancio del servizio ad un mese dall’avvio dell’attività

Oltre 540 interventi, 452 dei quali di ripristino anomalie e 90 di messa in sicurezza. 182 codici rossi, ossia in pronto intervento, 30 codici gialli, cosiddetti “a guasto”, e 330 codici verdi. E ancora 1.200 chilogrammi di conglomerato a freddo e 150 tonnellate di conglomerato a caldo. Sono i numeri del primo mese di “A regola d’arte”, il servizio di gestione e manutenzione stradale del Comune di Firenze affidato tramite il global service alla RTI composta da AVR (capogruppo), Sodi Strade, Smart Engineering e Hydea. Un appalto che si occupa della manutenzione di tutte le strade di Firenze.
Ma cosa s’intende quando si dice “global service”? Si tratta di un contratto di esternalizzazione basato su risultati misurabili, che prevede un sistema integrato di attività, servizi e lavori di manutenzione stradale, con piena responsabilità sui risultati, da parte dell’appaltatore in termini di conseguimento e mantenimento dei livelli prestazionali prestabiliti dal committente.
Sono di competenza del Global service le carreggiate stradali e le banchine; le piazze e loro parti interne pavimentate; i marciapiedi, percorsi ed aree pedonali; le piste ciclabili e i percorsi ciclo-pedonali; le aree di parcheggio in superficie; le pavimentazioni di ogni tipologia; il corpo stradale; la segnaletica stradale orizzontale, verticale e gli elementi accessori e complementari; il sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche; le opere d’arte stradali e i manufatti minori, scarpate e pendii stradali; barriere stradali di protezione e fonoassorbenti. Sono oggetto dell’appalto inoltre i lavori di asfaltatura di ampie porzioni di sede stradale, il rifacimento della pavimentazione in pietra e dei marciapiedi, le nuove segnaletiche orizzontali e verticali, la sostituzione o i nuovi impianti di barriere fonoassorbenti o di sicurezza, l’abbattimento di barriere architettoniche e l’installazione di dissuasori della sosta o di velocità.

L’attività del Global service si può seguire anche sui profili ufficiali twitter @Firenzestrade e facebook @Firenze.strade.

(A.F.)

Tags: