Attualità, Città metropolitana, comuni, firenze, Scandicci

Tramvia Firenze, più corse serali e maggiore frequenza per la T1

Share
CONDIVIDI
venerdì 3 agosto 2018

Dal 20 agosto al via il prolungamento serale delle corse verso Careggi fino alle 00.30 e dal 27 agosto una corsa ogni 4 minuti circa

Tramvia di Firenze: dal 20 agosto via al prolungamento serale delle corse verso Careggi con l’equiparazione a quelle del servizio in direzione di Scandicci, con un ultimo passaggio da SMN in direzione dell’ospedale fiorentino a 00.30, dalla domenica al giovedì, mentre nel fine settimana si conferma il consueto prolungamento notturno.
E dal 27 agosto la frequenza dei tram sulla linea T1 Leonardo Villa Costanza-Careggi Ospedale aumenta ad un tram ogni 4 minuti circa, invece che ogni 6 minuti.
Un miglioramento del servizio possibile grazie allo stazionamento di due tram nelle ore notturne al capolinea di Careggi, con un’attività di guardiania per garantire la sorveglianza anche all’intera area dell’ingresso dell’ospedale.
Sono queste le decisioni sulle nuove modalità del servizio della linea T1 emerse al termine di un incontro tra i Comuni di Firenze e di Scandicci e la società Gest.
L’intensificazione delle frequenze porterà ad un incremento di 100mila chilometri percorsi da Sirio e 9mila corse in più dal 27 agosto al 31 dicembre 2018. La data di avvio del servizio con frequenze a 4 minuti circa della linea T1 è stata decisa in considerazione del periodo di riapertura delle attività lavorative dopo le ferie estive, e per dar modo ai gestori della tramvia di rodare i nuovi orari con un giusto anticipo rispetto alle riapertura delle scuole.
La riunione tra i due Comuni e Gest per incrementare il servizio si è resa necessaria a seguito del continuo aumento del numero di passeggeri sui tram della linea T1, “con un successo ed un apprezzamento straordinari che però hanno come rovescio della medaglia tram spesso pieni nonostante il periodo estivo”, come hanno sottolineato i partecipanti all’incontro. Le due Amministrazioni comunali e Gest hanno così convenuto di aumentare le corse prima della ripartenza delle attività cittadine a settembre.
“I dati di cui siamo in possesso descrivono un utilizzo sempre più intenso del parcheggio scambiatore di Villa Costanza, e un aumento costante dei cittadini che scelgono di lasciare l’auto e salire su Sirio”, affermano il sindaco di Scandicci Sandro Fallani e l’assessore alla mobilità del Comune di Firenze Stefano Giorgetti.
Da quanto emerso nelle prime due settimane di esercizio dei tram fino a Careggi, ha spiegato Gest, le previsioni iniziali di 20 milioni di passeggeri annui sulla linea T1 potrebbero essere aggiornate con un incremento della stima pari al 20%.
“Il carico di passeggeri da fuori Firenze sulla linea T1 dovrebbe poi alleggerirsi con l’entrata in funzione della linea 2 – spiegano Fallani e Giorgetti – dal momento che a Peretola ci sarà un secondo parcheggio scambiatore; questo darà vita assieme a Villa Costanza ad un vero e proprio sistema di ingresso alla città comodo, rapido, e a basso impatto per l’ambiente. Il parcheggio di Peretola accoglierà inizialmente 250 veicoli, per passare a regime a 1.400 posti auto: 500 di questi saranno riservati ai pendolari con una tariffa giornaliera di 1 euro”.

(A.F.)

Tags: