Città metropolitana, comuni

Turismo nella Città Metropolitana di Firenze, segnali positivi nel primo semestre

Share
CONDIVIDI
lunedì 7 ottobre 2019

Firenze e area metropolitana fiorentina: in crescita arrivi e presenze rispetto allo stesso periodo del 2018

Ancora segnali positivi per il turismo di Firenze e della Città Metropolitana. Lo certificano i dati raccolti ed elaborati dall’Ufficio Statistico e diffusi dal Centro studi turistici sul primo semestre del 2019. Cominciando ad analizzare i dati partendo dal capoluogo, si evidenzia una crescita maggiore dei turisti che pernottano a Firenze (+2,6%) rispetto a quelli di passaggio (1,4%).
Se si guardano i dati degli altri Comuni dell’ambito turistico metropolitano, nei primi sei mesi del 2019 si registra un totale 398 mila arrivi e 1,2 milioni di presenze, per una permanenza media di 3,1 notti. Le variazioni con il primo semestre 2018 registrano un calo del 5,8% per gli arrivi e una crescita del 2,8% per le presenze (+34 mila). Dopo Firenze, il Comune con il maggior numero di presenze è stato Sesto Fiorentino (210.349), seguito da Figline e Incisa Valdarno, Calenzano e Campo Bisenzio.
Molto bene la domanda nazionale che avanza di oltre cinque punti, positivi anche i mercati internazionali in progresso del +1,6 per cento. Con una crescita del 7,5%, i turisti statunitensi hanno confermato il primato in questa classifica. A seguire troviamo Gran Bretagna, Spagna e Francia, in calo però rispetto al 2018.
Tra i paesi extraeuropei, invece, i cinesi hanno confermato la stessa presenza dello scorso anno, mentre sono aumentate le presenze di giapponesi, brasiliani e coreani. Gli alberghi hanno chiuso i primi sei mesi del 2019 con una variazione positiva di mezzo punto percentuale del numero di arrivi e un piccolo balzo del +1,7% delle presenze. Le attività complementari, con 486mila arrivi e 1,5 milioni di presenze, hanno registrato un saldo positivo rispettivamente del +4% e del +5%.
In ambito turistico, il 2019 ha visto anche il varo della Card del Fiorentino, ideate da Palazzo Vecchio e presentata dall’assessore al turismo del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi. La card consente, al prezzo di dieci euro, ingressi illimitati e tre visite guidate (a cura di MUS.E, su prenotazione) nei Musei Civici Fiorentini a tutti i residenti dell’Area Metropolitana.

Nicola Giannattasio

Tags: