capraia e limite, certaldo, montelupo fiorentino, montespertoli

Un nuovo evento per il Museo diffuso Empolese Valdelsa

Share
CONDIVIDI
venerdì 19 ottobre 2018

Nasce Ci sono sempre parole. [non] Festival delle narrazioni popolari (e impopolari). Fino al 30 novembre i comuni di Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite e Montespertoli ospiteranno il primo Festival ‘diffuso’ sulle narrazioni e lo storytelling che mette al centro le persone e i loro racconti di vita quotidiana. L’obbiettivo di questa kermesse è quello di portare alla luce le storie di tutti i giorni per costituire un mezzo attraverso il quale le persone si ritrovano, si ascoltano e si riconoscono. Il Sistema Museale Museo Diffuso Empolese Valdelsa e l’Associazione Yab, promotori dell’iniziativa, si pongono così l’obiettivo di musealizzare il concetto di comunità. Il Festival, ideato da Andrea Zanetti che ne è direttore artistico insieme a Cinzia Compalati, si dividerà in tre momenti. Si parte con J.O.B.S. Join Our Blended Stories. Storie di lavoratori in mostra al Palazzo Podestarile di Montelupo Fiorentino. Un’esposizione dove il mondo del lavoro è raccontato direttamente dai lavoratori attraverso gli oggetti che rappresentano i loro mestieri, reinterpretati in mostra da 16 artisti contemporanei. Dal 9 all’11 novembre la manifestazione entra nel vivo con I racconti dei Cittadini a Capraia e Limite. In chiusura il 30 novembre, l’artista Ginevra di Marco presenterà Le narrazioni popolari, un concerto/produzione unica ispirato dai racconti dei cittadini. Parallelamente 10 classi dell’empolese valdelsa seguiranno la produzione di Ginevra e ne diventeranno i blogger attraverso l’uso guidato dei social.
Nicola Giannattasio

Tags:
Back to Top