comuni, Vinci

Vinci verso Leonardo 2019: arriva la App del Museo Leonardiano

Share
CONDIVIDI
giovedì 29 marzo 2018

Testi, video, percorsi di visita in 5 lingue e interazione con gli I-Beacons per scoprire tutto su Leonardo

Vinci e l’area metropolitana fiorentina si preparano al flusso turistico previsto per Leonardo 2019: l’anno del cinquecentenario dalla morte del Genio assoluto, che il mondo ci invidia.
Nato il 15 aprile 1452 e morto il 2 maggio del 1519, Leonardo non invecchia di un giorno: le sue invenzioni, intuizioni artistiche e scientifiche restano attuali e attraggono turisti e visitatori da tutto il mondo.
Che da oggi trovano informazioni, aneddoti, percorsi di visita del Museo Leonardiano e curiosità dedicati a Vinci e Anchiano, località natale di Leonardo, in una nuova app dedicata in 5 lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo.
Cosa ci si trova? 200 tra contenuti testuali, video e immagini, suddivisi in diversi percorsi di visita, pensati anche per chi viaggia con figli.

L’aspetto più curioso collegato alla App “This is my home. Museo Leonardiano” è l’interazione con gli I-Beacons.

La app è stata diffusa a fine marzo, e già si pensa a come arricchirla.

Intanto, per facilitare il turismo locale, per il terzo anno consecutivo, il Comune di Vinci ha deciso di replicare il servizio navetta Empoli-Vinci-Anchiano. Attivo si chiamata, il servizio è attivo dal 30 marzo al 1° novembre. Per quanto riguarda la tratta Vinci-Empoli stazione-Vinci, nei giorni festivi le corse partono da Empoli tra le 10 e le 11 e da Vinci tra le 16 e le 17, andando ad integrare le fasce orarie non coperte dal servizio di trasporto pubblico locale. Prezzo della corsa: 2,5 euro. Nei feriali, il servizio è attivo solo da Vinci a Empoli dalle 19 alle 20. Per il tragitto Vinci-Anchiano-Vinci, costo 1 euro, il servizio è attivo i giorni feriali dalle 11 e alle 18. Orario sostanzialmente identico anche nei festivi, salvo un’ora di pausa tra le 17 alle 18.
Info e prenotazioni: Ufficio turistico di Vinci – 0571 933285.

Per quanto riguarda le celebrazioni di Leonardo 2019, si è insediato ufficialmente in febbraio il Comitato nazionale presieduto da Paolo Galluzzi, già direttore del Museo leonardiano e della Biblioteca leonardiana, oggi direttore del Museo Galileo. Il Comitato è chiamato, tra l’altro, a valutare le iniziative da promuovere nel 2019 per ricordare il grande Genio di Vinci, anche attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati.
Previsto uno stanziamento nazionale ad hoc di milione e 150 mila gli euro oltre a 15 milioni in arrivo dal CIPE per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e Raffaello Sanzio, rispettivamente nel 2019 e 2020, e dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, nel 2021.

Agnese Fedeli

Tags:
Back to Top