Città metropolitana, comuni, firenze

Ytalia, l’arte contemporanea italiana al Forte Belvedere e in tutta Firenze

Share
CONDIVIDI
sabato 24 giugno 2017

In mostra fino a ottobre Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi

E’ certamente la mostra dell’estate 2017: “Ytalia, Energia, Pensiero, Bellezza. Tutto è connesso”, in corso al Forte Belvedere e in vari luoghi di Firenze fino al 1° ottobre, in concomitanza con la Biennale di Venezia.
In esposizione le opere di dodici artisti che hanno ottenuto riconoscimenti internazionali; che sono stati, in molti casi, protagonisti assoluti – se non pionieri – del contemporaneo italiano e non solo, e le cui opere sono esposte e collezionate nei grandi musei del mondo: Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti , Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio e Domenico Bianchi.

Ad accogliere il pubblico a Forte Belvedere, su uno dei bastioni affacciati sulla città, la monumentale Calamita Cosmica di Gino De Dominicis, uno scheletro lungo circa 24 metri, che, allineato idealmente con la cupola di Santa Maria del Fiore, proietta chi lo osserva nei confini della natura cosmica e dello spirito divino.
E ancora, tante le installazioni site-specific, realizzate esclusivamente per questa mostra: è il caso delle opere di Anselmo, Paolini, Salvadori, Paladino, Bagnoli, Nunzio e Bianchi.

Le tracce di “Ytalia”, siano esse installazioni site-specific o meno, sono disseminate in molti spazi di Firenze, da Palazzo Vecchio, a Santa Croce, da Palazzo Pitti al Giardino di Boboli, dalla Cappella Rucellai al Museo Marino Marini, per circa un centinaio di opere visibili, nell’ottica di creare un vero e proprio museo del contemporaneo diffuso nel centro storico della città tra interno ed esterno, tra medioevo e rinascimento, tra musei e giardini.

La mostra al Forte si può visitare tutti i giorni, dalle 10.30 alle 19.30. Chiuso il lunedì.
Biglietti da 2 a 3 euro. Per i residente della Città Metropolitana di Firenze è prevista una Forte Belvedere Card, dal prezzo di 2 euro, dà diritto all’accesso illimitato al Forte per tutta la durata della mostra.
Gratuito per minori di 18 anni e possessori Firenze Card.
YTALIA
Energia Pensiero Bellezza. Tutto è connesso.
Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Gino Remo Salvadori, De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi

Firenze, Forte di Belvedere
2 giugno – 1 ottobre 2017

Ideazione e direzione artistica
Sergio Risaliti

Mostra promossa dal
Comune di Firenze

In collaborazione con
Gallerie degli Uffizi, Opera di Santa Croce, Museo Marino Marini

Organizzazione
Mus.e

Sedi espositive
Forte di Belvedere, Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Complesso monumentale di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento.

Agnese Fedeli

Tags: