comuni, firenze

A Firenze la mostra “Bambini per sempre! Infanzia e illustrazione nell’arte del primo Novecento”

Share
CONDIVIDI
domenica 19 Luglio 2020

Le opere più famose ispirate al mondo dei bambini esposte al Museo degli Innocenti fino al 14 settembre.

Gian Burrasca, le copertine del Giornalino della Domenica, e poi le opere di grandi artisti del secolo scorso e di oggi che richiamano linguaggi e mondi infantili. Questo nella nuova mostra del Museo degli Innocenti “Bambini per Sempre! Infanzia e illustrazione nell’arte del primo Novecento”, aperta fino al 14 settembre. Un’esposizione dove l’arte e il mondo dell’infanzia dialogano apertamente e che parla del fenomeno del “primitivismo infantile” in Italia rimasto, finora, a margine degli studi e pressoché sconosciuto al grande pubblico.

La mostra, curata da Nadia Marchioni e Arabella Natalini, segna la ripartenza delle attività del Museo degli Innocenti dopo l’interruzione forzata nei mesi scorsi e riprende con un vero e proprio inno all’infanzia, seguendo il solco tracciato dall’attività che l’Istituto porta avanti da 600 anni.

Esposte le opere di grandi artisti del primo Novecento: Balla, Balduini, Cambellotti, Carlini, Carrà, Conti, Levasti, Rosai, Soffici, Viani accanto a quelle più rare di Alberto Magri. E come un racconto che attraversa gli anni, c’è l’arte contemporanea di Sandra Tomboloni che ripropone, dopo un secolo, quel modo non scontato di leggere la realtà.

La mostra, allestita nel Salone Borghini del Museo, è aperta al pubblico fino al 14 settembre 2020 dal giovedì al lunedì, in orario 16-20. L’accesso è consentito con mascherina e regolamentato dalle misure di distanziamento previste dal disciplinare nazionale e regionale sui musei.

Cesare Martignon

Tags: