Città metropolitana

A Pratolino il progetto “Bioconcultura”

Share
CONDIVIDI
lunedì 12 Aprile 2021
La ricercatrice Elisabetta Bianchi dell’Università di Siena, sta lavorando come biologa a un progetto sperimentale al parco di Pratolino dal titolo “Bioconcultura – Biorimedi per il controllo di licheni e biofilm su beni culturali”. Il progetto vede la collaborazione dell’Università di Siena – per la quale Elisabetta lavora come assegnista di ricerca – l’Ateneo di Firenze, la Regione Toscana, che lo finanzia, un’azienda privata che ha prodotto una sostanza biologica per proteggere i monumenti (statue, viali, architetture etc) dai muschi e dai licheni, la Città Metropolitana di Firenze che ha messo a disposizione il parco.
Il progetto – portato avanti a Pratolino – per l’utilizzo di questa  sostanza biologica, al posto di quelle sintetiche e chimiche, sulle superfici, sta dando ottimi risultati. E’ partito nel maggio 2020 e si concluderà a maggio 2022.
Tags: