Città metropolitana

Consegnato il Pegaso della Regione Toscana a Larissa Iapichino

Share
CONDIVIDI
mercoledì 17 Marzo 2021

La 18enne lunghista fiorentina, nata a Borgo San Lorenzo e figlia di Fiona May e Gianni Iapichino, premiata in Regione dal presidente Eugenio Giani

Il percorso sembra proprio essere quello della predestinata, soprattutto se a 18 anni hai stabilito il nuovo record mondiale under 20 nel salto in lungo e allo stesso tempo hai eguagliato il record indoor della migliore lunghista italiana di sempre, che guarda caso è anche tua madre, per la serie “la genetica nello sport non basta, ma aiuta”. E quindi sì, Larissa Iapichino, figlia di Fiona May e dell’ex astista Gianni Iapichino, sembra avere un futuro radioso davanti a sé, anche perché ai record andrebbero aggiunte alcune medaglia di un certo peso, tra cui quella d’oro conquistata agli Europei Under 20 svoltisi in Svezia nel 2019. A queste medaglie, adesso si aggiunge un riconoscimento, che sicuramente la rende orgogliosa da toscana e da fiorentina in particolare: il Pegaso della Regione Toscana, ricevuto dalle mani del presidente Eugenio Giani.
Nata a Borgo San Lorenzo il 18 Luglio 2002, studentessa del Liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Firenze, di casa sia a Pratolino che a Calenzano dove è sportivamente cresciuta con l’Atletica Calenzano, prima di passare all’Atletica Firenze Marathon, Larissa si può veramente definire un’atleta metropolitana fiorentina. E chissà che non sia proprio lei a strappare a un’altra fiorentina metropolitana, l’empolese Elena Gigli ex pallanuotista del Setterosa, il primato italiano di oro olimpico più giovane di sempre. La Gigli vinse l’oro ad Atene 2004 a 19 anni e 48 giorni, mentre le prossime Olimpiadi di Tokio (pandemia permettendo) si concluderebbero l’8 agosto e quindi quando Larissa avrà 19 anni e 21 giorni. Un sogno certo, ma a cui tutto sommato vale la pena pensare.
Obiettivo Olimpiadi e Mondiali juniores quindi, due tappe importanti per la carriera della giovane atleta, da preparare con attenzione e magari proprio in quello stadio che è stata la sua casa in questi ultimi anni, ovvero il “Luigi Ridolfi” inaugurato dall’allora assessore allo Sport del Comune di Firenze, Eugenio Giani, come ricordato dallo stesso presidente nell’atto di consegna del Pegaso, annunciando inoltre l’intenzione di ospitare a Firenze la prossima edizione del Golden Gala Pietro Mennea, proprio in onore di Larissa Iapichino.

Andrea Biagioni

Tags: