Città metropolitana

Consiglio Metropolitano 30 settembre 2020

Share
CONDIVIDI
lunedì 5 Ottobre 2020

Approvati undici punti all’ordine del giorno. Si è riunita anche la Conferenza Metropolitana

Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze, nella seduta del 30 settembre, ha approvato undici punti all’ordine del giorno. Per quanto riguarda i provvedimenti di natura economica, ratificata una variazione del bilancio di previsione 2020-2022 in cui rientrano le risorse stanziate dal Governo per la riapertura in sicurezza delle scuole, circa 16 milioni, e la viabilità, circa 1,5 milioni.
Il Consiglio ha anche approvato una variazione al Documento unico di programmazione 2020-2022e soprattutto dato il via libera al Dup 2021-2023. Quest’ultimo un provvedimento fondamentale per poter procedere nei prossimi mesi alla redazione del prossimo bilancio di previsione.
Tra gli altri atti a cui il Consiglio Metropolitano ha dato il proprio ok, c’è l’approvazione dello schema di protocollo d’intesa tra Metrocittà e Comune di Scarperia e San Piero la realizzazione di una nuova intersezione a rotatoria in località Borgonuovo, tra la Sp 503 del Giogo e la Sp 129 di Massorondinaio. Il costo complessivo è di 400 mila euro, con un finanziamento massimo di 120mila euro da parte della Regione ed il restante importo da dividere tra il comune mugellano e la Città Metropolitana. Infine ratificata la recessione da parte dell’ente dall’Associazione Mandela Forum, le cui finalità, pur di notevole importanza per il contesto socio-culturale del territorio, non risultano più strategiche per la Città Metro.
Al termine del Consiglio si è riunita la Conferenza Metropolitana. Due i temi trattati che saranno affrontati nei prossimi mesi. Si tratta dell’aggiornamento del Piano Strategico e dell’Agenda Metropolitana 20-30. Per entrambi sarà messo in piedi un percorso partecipativo pubblico.

Tags: