Città metropolitana

Consiglio Metropolitano del 25 novembre

Share
CONDIVIDI
mercoledì 2 Dicembre 2020

L’assemblea ha approvato quattordici punti all’ordine del giorno

E’ stato un Consiglio Metropolitano ricco di contenuti quello del 25 novembre, ancora una volta riunitosi in modalità remota con i consiglieri collegati on line. Sono stati quattordici i punti all’ordine del giorno approvati dall’assemblea, che si è aperta con riflessioni sulla giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Il Sindaco Dario Nardella ha poi assegnato le deleghe che erano state in precedenza della dimissionaria Benedetta Albanese. Edilizia scolastica nell’area comunale fiorentina a Massimo Fratini. Programmazione e rete scolastica a Patrizia Bonanni. Viabilità nell’area delle Signe e le pari opportunità ad Angela Bagni.  Il Consiglio ha approvato tre provvedimenti di natura economica. Una variazione al bilancio di previsione 2020-22, un riconoscimento di debiti fuori bilancio e una variazione al Dup 2020-22.
Per quanto riguarda l’istruzione, il Consiglio della Metrocittà ha approvato il piano territoriale dell’offerta formativa e del dimensionamento della rete scolastica per l’anno scolastico 2021/2022. Ok anche per la realizzazione di un ambulatorio per gli studenti fuori sede, che così potranno avere un medico a loro dedicato.  Unanimità dal Consiglio per il via libera ad un un protocollo d’intesa promosso dalla Prefettura di Firenze relativo al sistema di allertamento finalizzato alla messa in sicurezza dei beni culturali fiorentini in caso di esondazione dell’Arno. Sempre in ambito di protezione civile, approvata una convenzione tra Città Metropolitana e Ferrovie dello stato.
In tema di mobilità voto positivo per un accordo di collaborazione tra Regione Toscana, Metrocittà, Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Firenze, Pontassieve e Rignano sull’Arno, per la progettazione di alcuni tratti di completamento relativi alla Ciclovia dell’Arno, nel tratta Firenze-Rosano. Infine approvato l’accordo per progettazione di fattibilità per una nuova via che collegherà la SP45 di Comeana nel Comune di Poggio a Caiano e la SR66 nel Comune di Signa. Coinvolti anche Regione Toscana e i Comuni di Carmignano e Campi Bisenzio.
Nicola Giannattasio

Tags: