Città metropolitana, comuni, firenze

Coronavirus e trasporti, tramvia e Ataf a Firenze

Share
CONDIVIDI
martedì 17 marzo 2020

Rimodulazione del servizio per la rete tramviaria di Firenze, soppressione della fermata “Cascine” della T1 e informazioni sul TPL Ataf

Con una specifica ordinanza, a partire dal 17 marzo, a Firenze sono chiusi tutti i parchi, compresi quelli non recintati, per evitare la formazione di assembramenti di persone e nell’ottica di limitare il contagio da Coronavirus. Nonostante le limitazioni e gli appelli a restare a casa dei giorni scorsi, infatti, moltissime persone hanno continuato a frequentare in particolare il parco delle Cascine.
Con questa nuova ordinanza del Sindaco di Comune e Città Metro Dario Nardella si arriva quindi anche alla chiuura del parco delle Cascine, alla soppresse fino al termine dell’emergenza sanitaria della fermata T1 ‘Cascine’ della tramvia e delle fermate delle linee Ataf all’interno del parco, in particolare le 17C e 55. Per la 17C provenienza Viale Verga le corse sono effettuate sul percorso 17B Viale Verga-Via Boito.
Direzione Viale Verga Riparte dal capolinea di Via Boito allo stesso orario previsto per le partenze dalla fermata LE CASCINE.
La Linea 55 effettua servizio come 55L con capolinea alla fermata “Ponte alle Mosse”.
Direzione Poggetto riparte dal capolinea di PONTE ALLE MOSSE con 1 minuto di anticipo rispetto al transito previsto dalla fermata RINUCCINI. Per il TPL Ataf sono soppresse le seguenti fermate situate in prossimità del Parco delle Cascine:

MANIFATTURA TABACCHI (FM0672)
CASCINE (FM0673)
CASCINE 02 (FM0681)
PAISIELLO (FM0682)
GALOPPO (FM1605)
FONTE DI NARCISO (FM1637)
SHELLEY (FM1596)
IPPODROMO DEL VISARNO (FM1597)
LE CASCINE (FM0674)
T1 CASCINE – CARLO MONNI (FM0301)

Attenzione: all’interno delle Cascine vige adesso anche il divieto di transito veicolare privato all’interno delle cosiddette aree ad accesso libero. La mancata osservanza di questi e altri divieti – leggibili su comune.fi.it – può comportare una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro, oltre che l’integrazione del reato di ‘Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità’.

Torniamo sulla tramvia: oltra alla soppressione della fermata all’interno delle Cascine, arriva una nuova rimodulazione di frequenze e orari, già ritoccati dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Da mercoledì 18 marzo e fino alla riapertura delle scuole, sarà applicato l’orario “estivo”, con corse tutto il giorno ogni 5-6 minuti per la linea T1 e ogni 6-7 minuti per la linea T2.
La variazione del servizio avrà alcune variazioni nella frequenza, ma non subirà interruzioni e continuerà a viaggiare sempre tra le 5.00 e le 00.30. Come già deciso nei giorni scorsi, ricordiamo che è sospeso il servizio notturno del fine settimana.

(A.F.)

Tags: