Città metropolitana

Covid 19, la Città Metropolitana di Firenze adotta provvedimenti sui tributi

Share
CONDIVIDI
lunedì 27 Aprile 2020

 

Il Sindaco Dario Nardella: “Doveroso favorire famiglie ed imprese durante l’emergenza”

Alleggerire il carico finanziario che le famiglie e le imprese devono sostenere per regolarizzare le proprie posizioni nei confronti della Città Metropolitana. A questo punta una serie di misure adottate dalla Metrocittà di Firenze, guidata dal Sindaco Dario Nardella che spiega: “Si tratta di provvedimenti urgenti in materia di entrate per favorire famiglie ed imprese in questa fase di emergenza economica e sociale dovuta alla pandemia”.
Innanzitutto con riferimento al canone annuale dovuto per i mezzi pubblicitari installati sulle strade di competenza della Città metropolitana o in vista di esse, pur confermando la scadenza del 30 giugno, si è decisi non applicare sanzioni ed interessi qualora i pagamenti vengano effettuati entro il 31 luglio 2020; stessa misura anche in riferimento al canone annuale Cosap.
Circa i diritti di iscrizione per le imprese che effettuano operazioni di recupero e smaltimento di rifiuti è confermata la scadenza del 30 aprile, ma le imprese manterranno l’iscrizione se effettueranno i pagamenti entro il 30 giugno 2020.
La Città Metropolitana ha disposto anche che i versamenti operati nei confronti dell’Amministrazione nel periodo di sospensione restano definitivamente acquisiti ad essa senza diritto al rimborso di quanto pagato.
Il Consiglio Metropolitano, nella prima riunione utile disponibile, procederà alla modifica del “Regolamento per la disciplina della pubblicità lungo le strade di competenza della Città metropolitana o in vista di esse”, prevedendo per il solo anno 2020 il differimento del termine ordinario di pagamento al 31 luglio 2020.
Agnese Fedeli

 

 

Tags: