Città metropolitana, comuni, montespertoli

Cultura e Fase 2, riaperti i musei di Montespertoli

Share
CONDIVIDI
sabato 20 giugno 2020

Cultura e fase 2: sono riaperti i musei di Montespertoli. Si tratta del Museo Amedeo Bassi e del Museo del Vino, di proprietà dell’Amministrazione Comunale, e del Museo d’Arte Sacra di San Piero in Mercato di proprietà della Parrocchia di Sant’Andrea con cui è stata recentemente firmata la nuova Convenzione

La riorganizzazione dei musei e degli spazi, nel rispetto delle indicazioni del MIBACT e della Regione Toscana, garantirà ai visitatori un accesso in totale sicurezza.
I musei e l’ufficio turistico, che ha sede nello stesso edificio del Museo Amedeo Bassi, saranno aperti in questa prima fase dal venerdì alla domenica dalle 9:30 alle 13:30.

Nel dettaglio, iI Museo “Amedeo Bassi” è dedicato al celebre tenore nato a Montespertoli il 29 luglio 1872 e scomparso a Firenze nel 1949.
Il Museo del Vino è considerato la chiave di volta per il rilancio del settore che insieme al turismo sta molto soffrendo la crisi da Covid.
Quello di arte sacra è innanzitutto in un luogo d’alto valore architettonico ed ambientale e custodisce fra diverse importanti opere la famosa ‘Madonna’ di Filippo Lippi (XV secolo).

I musei riaprono con una novità: l’introduzione della card dei musei, un biglietto unico che consente la visita di tutte e tre le collezioni museali. La card ha un costo di 5 euro, è nominativa e ha validità un mese. Tra le gratuità previste, quelle per residenti del Comune di Montespertoli, bambini fino a 6 anni non compiuti e adulti oltre 65 anni.

(A.F.)

Tags: