comuni, firenze

Dante2021, si parte con le iniziative di Uffizi, Crusca e Regione Toscana

Share
CONDIVIDI
mercoledì 6 Gennaio 2021

Il 2021 è appena cominciato, ma l’anno di Dante sta già entrando nel vivo. Nemmeno il tempo di brindare infatti, che dal 1° gennaio sono partite le prime iniziative per celebrare i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta. Ad aprire le porte di questa sorta di Giubileo Dantesco sono state due storiche istituzioni culturali, forse le più significative della città di Firenze: l’Accademia della Crusca e la Galleria degli Uffizi.

Per quanto riguarda l’Accademia, l’iniziativa non poteva che concentrarsi sulla lingua di Dante e quindi sulle parole di Dante. Per essere più precisi 365. Sul sito accademiadellacrusca.it verrà infatti pubblicata La Parola di Dante fresca di giornata, 365 schede, una per ogni giorno dell’anno, dedicate alle parole più significative della lingua usata dall’Alighieri: affacci essenziali sul lessico e sullo stile del poeta, con brevi note di accompagnamento per riscoprire la grande eredità linguistica lasciataci da Dante.
Se la Crusca, come è giusto che sia, si concentra sul lato linguistico appunto, l’iniziativa della Galleria degli Uffizi non poteva che indirizzarsi sull’influenza che l’immaginario dantesco della Commedia ha avuto su moltissimi pittori e illustratori dal trecento fino ai giorni nostri, ma la scelta dell’artista e delle opere di quella che è di fatto la prima mostra di questo Dante 2021 è sicuramente meno scontata di quanto si potesse immaginare, non per questo però meno affascinante. A costituire il corpus della mostra online “A riveder le stelle” sono infatti 88 splendidi “fogli danteschi”, ovvero tavole ispirate ai canti della Divina Commedia disegnate dal pittore cinquecentesco Federico Zùccari.
Realizzate tra il 1586 e il 1588 durante un soggiorno del pittore in Spagna, le illustrazioni sono state esposte al pubblico solamente in due occasioni rimanendo perlopiù note a un pubblico ristretto di studiosi e appassionati, anche e soprattutto a causa della fragilità dei fogli che possono essere esposti, come minimo e salvo eccezioni, solamente ogni cinque anni. In attesa di poter nuovamente ammirare dal vivo quella che è a tutti gli effetti la più imponente compagine illustrativa della Commedia realizzata prima dell’800, gli appassionati potranno comunque consultarla online su www.uffizi.it. Le illustrazioni della Commedia dello Zuccari sono state infatti digitalizzate in alta definizione e organizzate in un percorso a tappe che permette di ammirarle per la prima volta nella loro interezza ed in ogni dettaglio, anche grazie all’apparato didattico scritto da Donatella Fratini, curatrice dei disegni dal Cinquecento al Settecento degli Uffizi.

Ma come detto queste sono solo le prime delle moltissime iniziative organizzate per Dante2021 e un ampio quadro di ciò che ci attenderà, lo ha fornito il presidente della Regione Eugenio Giani, che presiede il ‘Comitato per le celebrazioni dantesche’ istituito su delibera regionale e che fra i molti eventi in programma ha deciso di dedicare due giornate consacrate al poeta: al Dantedì del 25 marzo, infatti si aggiunge il 14 maggio, data in cui venne svelata la statua di Dante di Enrico Pazzi in piazza Santa Croce. Verranno inoltre realizzate un’app, promossa da Fondazione Sistema Toscana che coinvolgerà turisti e appassionati di storia e letteratura in una colta e divertente caccia al tesoro basata sulla vita dell’Alighieri; il progetto ‘Le vie di Dante’; un documentario sulla vita del poeta trasmesso da Rai.doc; una mostra fotografica che unirà foto storiche della Fratelli Alinari e foto contemporanee di Massimo Sestini; ma soprattutto la ‘carica dei 101’, dove 101 sono le realtà – 4 Comuni e 7 aree geografiche toscane citate direttamente da Dante nei canti della Divina Commedia. Infine, il calendario degli eventi sarà consultabile su un sito web regionale, disponibile a breve e in linea con quello già online www.dante700firenze.it che raccoglie gli eventi danteschi organizzati nel comune di Firenze.
Andrea Biagioni

Tags: