Città metropolitana

È il VaxDay: arrivate a Careggi le prime dosi di vaccino anti Covid

Share
CONDIVIDI
domenica 27 Dicembre 2020

Sono le 8 in punto di domenica 27 dicembre quando i militari dell’esercito consegnano la scatola con dentro le prime dosi di vaccino anti Covid al personale sanitario dell’ospedale di Careggi.

Un momento storico per Firenze, la Città Metropolitana e la Toscana tutta, simbolo della vaccinazione di massa che contraddistinguerà il 2021 e salutato da un applauso spontaneo di medici e infermieri dell’azienda ospedaliera fiorentina. Ad attendere il prezioso plico, con all’interno 620 fiale di vaccino Pfizer, il presidente della Regione Eugenio Giani, gli assessori toscani Simone Bezzini e Monia Monni, il sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella e l’assessore alla sanità di Firenze Sara Funaro.

Una volta arrivate all’interno di Careggi, le dosi del vaccino, trasportate a una temperatura di -80 gradi, sono state messe subito a disposizione di medici e infermieri impegnati nei reparti Covid, mentre altre centinaia di dosi partivano verso gli 11 ospedali della regione coinvolti nelle vaccinazioni. Viva e coinvolgente l’emozione di Simona Bausi ed Elena Berti, tra le primissime operatrici sanitarie a venire vaccinate al Cto di Careggi, così come commossa è stata la reazione di ospiti e operatori della Rsa di Montedomini, la prima struttura fiorentina a ricevere le fiale. Una trentina in tutto i vaccini somministrati nella casa di riposo, tra degenti autosufficienti e operatori: Fernando, Francesco, Marco, Paolo, ma anche il direttore della struttura Emanuele Pellicanò, tutti in fila ad aspettare l’attesa iniezione.

A gennaio sono attese in Toscana oltre 16mila dosi di vaccino, che diventeranno una sorta di scudo protettivo per gli operatori sanitari e gli anziani delle Rsa. Un punto di partenza che porterà il vaccino ad essere somministrato su oltre 3 milioni di persone in tutta la regione.

Leonardo Bardazzi

Tags: