comuni, firenze

Firenze, ambiente: aperto il bando da 3 milioni per la sostituzione delle auto più inquinanti

Share
CONDIVIDI
giovedì 14 Dicembre 2023



E’ possibile richiedere i contributi per sostituire i veicoli più inquinanti. E’ infatti online, su https://ambiente.comune.fi.it/dalle-redazioni/sostituzione-di-veicoli-inquinanti-2023-2024, il bando con tutte le informazioni per cittadini e imprese. In totale sono a disposizione tre milioni di euro. Tra le novità, anche la possibilità di scegliere auto usate o benzina Euro 6. Il contributo per un privato può arrivare a 3500 euro per un’auto a benzina o 5000 per una elettrica nuove. I cittadini che vogliono partecipare al bando dovranno avere un Isee massimo di 50 mila euro e sono previsti importi maggiori per chi ha l’Isee sotto i 36 mila euro.
L’iniziativa è suddivisa in due fasi. La fase 1 è di prenotazione e dichiarazione di possesso dei requisiti di partecipazione al bando. Le richieste di contributo possono essere presentate fino alle ore 12 del 30 settembre 2024, esclusivamente online sul sito internet della società SAS (www.serviziallastrada.it). La fase 2 è quella di rendicontazione dell’investimento (acquisto e rottamazione del vecchio veicolo) e richiesta di liquidazione del contributo. La rendicontazione potrà essere presentata dalle ore 12 del 1° marzo 2024 fino alle ore 12 del 31 dicembre 2024.
Potranno fare richiesta di incentivi i soggetti privati (persone fisiche) residenti a Firenze con una certificazione Isee fino a 50 mila euro; e i soggetti giuridici quali: micro, piccole e medie imprese aventi sede legale od operativa nel Comune di Firenze e nei Comuni dell’agglomerato; lavoratori autonomi titolari di partita Iva residenti nel Comune di Firenze e nei Comuni dell’agglomerato; enti del terzo settore iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore aventi sede legale od operativa nel Comune di Firenze o nell’agglomerato.

La novità principale, come detto, è nella tipologia dei veicoli ammessi a contributo: oltre a quelli ad alimentazione elettrica, elettrica plug-in, ibrida-elettrica, a gpl e metano o bifuel, viene ora ricompresa anche l’alimentazione a benzina (anche mild-hybrid) e i soggetti giuridici potranno beneficiare del contributo anche per l’acquisto di veicoli ad alimentazione Diesel Euro6. Altra novità: potranno essere acquistati anche veicoli usati di queste categorie, con l’esclusione dei veicoli diesel.

Gli incentivi che saranno erogati varieranno in base all’Isee e alla tipologia di veicoli: per un’auto elettrica nuova il contributo massimo è di 5000 euro, per una elettrica usata 4000 euro; per un gpl il contributo massimo per un’auto nuova è di 4000 euro mentre per un’auto usata si arriva fino a 3200 euro; per un veicolo a benzina si va da 3500 a 2800 euro a seconda che l’auto sia nuova o usata. Per le persone giuridiche, il contributo può arrivare a 8000 euro per un veicolo elettrico nuovo o 6400 euro per un elettrico usato, mentre per un Euro 6 si arriva a 5000 euro per il nuovo o 4000 per l’usato.

[af]

Tags: