Città metropolitana

Giornata della Memoria 2020, medaglia a Sergio Erci

Share
CONDIVIDI
mercoledì 29 gennaio 2020

Medaglia d’onore a Sergio Erci, tra gli ultimi sopravvissuti ai campi di concentramento

A Palazzo Medici Riccardi le celebrazioni della Giornata della Memoria: l’incontro con le scolaresche fiorentine e la consegna delle medaglie d’onore a cittadini e familiari dei deportati nei lager nazisti.

Sergio Erci aveva poco più di 20 anni quando fu deportato nel campo di concentramento di Meuselwitz, parte di Buchenwald. Ci rimase per quasi due anni, ai lavori forzati in una fabbrica, obbligato a manipolare il ferro con il tornio e la fresa. Adesso Sergio Erci è uno degli ultimi superstiti tra gli Internati Militari italiani, eroi della Resistenza che preferirono la prigionia negli Stalag nazisti piuttosto che combattere per la Repubblica di Salò. Durante le celebrazioni della Giornata della memoria a Palazzo Medici Riccardi ha ricevuto la Medaglia d’Onore del Presidente della Repubblica.

La consegna della Medaglia d’Onore a Sergio Erci è stata salutata con un lungo applauso dalle scolaresche presenti all’incontro. Le Medaglie d’Onore sono state conferite anche ai figli e ai nipoti di altri tre sopravvissuti, ormai deceduti, che dalla provincia di Firenze sono stati deportati nei lager nazisti: Carmelo Gerace di Pelago, Alviero Giachi di Capraia e Limite ed Armando Natali di Lasta a Signa.

Le medaglie sono state consegnate dalla prefetta di Firenze, Laura Lega e dalla vicesindaca Cristina Giachi, dopo i saluti istituzionali del rabbino capo della Comunità Ebraica di Firenze, Gadi Piperno e del rettore dell’Università degli Studi di Firenze, Luigi Dei, che ha ricordato l’importanza della memoria e della responsabilità davanti agli episodi di revisionismo storico, di razzismo e intolleranza. La banalità del male, come la definiva la scrittrice e filosofa Hannah Arendt, non può essere dimenticata.

La Giornata della Memoria è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 2005, per ricordare la liberazione del campo di Aushwitz, avvenuta il 27 gennaio 1945.

Monica Pelliccia

Tags: