Città metropolitana

Il ricordo di Lando Conti

Share
CONDIVIDI
giovedì 11 Febbraio 2021

Stava andando al Consiglio comunale quel pomeriggio di 35 anni fa. Ma, arrivato al Ponte alla Badia, sulla via Faentina, al confine fra Firenze e Fiesole, un commando delle Brigate Rosse gli scaricò addosso diciassette colpi di mitraglietta Skorpion. Dallo scorso anno al sindaco Lando Conti è intitolata la piazza davanti al Tribunale. Adesso, in occasione dell’anniversario della sua uccisione, 10 febbraio 1986, è stato sistemata lì una scultura, opera dell’artista Primo Biagioni. Repubblicano, mazziniano, legato alla massoneria. Il sindaco massacrato dalle Br è stato ricordato come un laico mite e concreto. Ma ancora oggi sulla sua morte, per i suoi familiari, la giustizia non è completa.
Damiano Fedeli

Tags: