Città metropolitana

Imputati-indagati e lavori di pubblica utilità, un accordo a Firenze: “messa alla prova” presso l’autorità giudiziaria

Share
CONDIVIDI
mercoledì 22 gennaio 2020

Firmata convenzione da Città Metropolitana e Comune, Tribunale, Procura della Repubblica, Uiepe, Ordine degli Avvocati, Camera Penale, Fondazione Solidarietà Caritas

Lavori di pubblica utilità presso l’autorità giudiziaria per imputati e indagati, a precise condizioni. Li prevede una convenzione “per la messa alla prova presso l’autorità giudiziaria” stipulata tra Tribunale di Firenze, Procura della Repubblica, Ufficio interdistrettuale esecuzione penale, Ordine degli avvocati, Camera penale, Città Metropolitana, Comune di Firenze, Fondazione Solidarietà Caritas onlus.
La convenzione, di durata triennale è stata siglata stamani in Palazzo Medici Riccardi dal Sindaco Dario Nardella e il Presidente del Tribunale Marilena Rizzo, insieme ai rappresentanti degli altri soggetti firmatari: Luca Tescaroli, Sostituto Procuratore della Repubblica; Salvatore Nasca, dirigente l’Uiepe-Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna di Firenze; Andrea Simoncini, costituzionalista e coordinatore del Piano strategico della Città Metropolitana; Lapo Gramigni, su delega del Presidente dell’Ordine degli Avvocati; Luca Bisori, Presidente della Camera Penale; Vincenzo Lucchetti, Presidente del Consiglio direttivo della Fondazione Solidarietà Caritas Onlus-Firenze.

(A.F.)

Tags: