Città metropolitana

Inverno nell’area metropolitana fiorentina 2020, idee per un Natale solidale

Share
CONDIVIDI
giovedì 10 Dicembre 2020

Panettoni, stelle e palle di Natale, addobbi, ma anche manufatti artigianali da vendere attraverso internet. Nonostante la pandemia, anche quest’anno il regalo solidale sarà uno dei protagonisti del Natale. In tutto il territorio metropolitano infatti, sono tantissime le associazioni no profit che propongono doni a fondo benefico. A Firenze, in collaborazione con il Comune, l’Att per esempio ha già lanciato la vendita della sua pallina e delle mascherine colorate, mentre l’Ant, un’altra onlus che aiuta i malati oncologici a domicilio, propone il suo paniere delle eccellenze, rigorosamente con prodotti a chilometri zero e a disposizione per ogni cittadino toscano In tutto il territorio metropolitano vanno a ruba i panettoni di File e della Fondazione Bacciotti, mentre in ogni punto vendita Coop si potrà sostenere l’Associazione Italiana Ricerca Alzheimer Onlus grazie all’acquisto di un ciclamino. In Mugello c’è Dona Marradi, iniziativa nata per incentivare gli acquisti nei negozi paesani e che concede sconti ai clienti, mentre Monterappoli, una piccola frazione di Empoli, come sottolineato anche dalla sindaca Brenda Barnini, è diventato il paese della solidarietà per le cosiddette casine solidali, interamente fatte a mano e da appendere agli alberi di Natale. A proposito di artigianato, Lettera Otto, nel comune di Figline, è una Cooperativa Sociale nella quale ragazzi disabili creano agende, rubriche e oggetti in cartotecnica da rivendere online. Nel chianti poi l’associazione la Barazzina prepara centrotavola e oggetti fatti a mano per finanziare numerosi progetti, tra cui il parco giochi costruito in collaborazione con il Comune e un progetto che aiuta bambini in Africa. Insomma, nonostante la pandemia e l’assenza dei classici mercatini, non c’è che l’imbarazzo della scelta. In fondo, un Natale solidale è sempre una buona idea.
Leonardo Bardazzi

Tags: