Città metropolitana

L’Unità di Crisi della MetroCittà salva oltre mille posti di lavoro

Share
CONDIVIDI
martedì 4 febbraio 2020

L’intervento del consigliere delegato Lorenzo Zambini

Oltre mille posti di lavoro salvati, 111 casi di crisi e vertenze aziendali seguite. Sono alcuni dei numeri snocciolati dalla Città metropolitana di Firenze sull’attività dell’Unità di Crisi nella scorsa legislatura. Varie le situazioni affrontate nei diversi settori produttivi: servizi al primo posto seguito da commercio, meccanico, turismo, tessile–abbigliamento, chimico, edilizia, alimentare, funzione pubblica, legno e affini e trasporti.
Per quanto attiene alle aree territoriali, dopo Firenze, dove si concentra il numero maggiore di situazioni seguite, ci sono l’Empolese Valdelsa, la Piana, il Mugello, il Valdarno, il Chianti fiorentino, Scandicci–Le Signe e la Valdisieve.

Come ricordato dal consigliere Zambini, la somma tra i licenziamenti ritirati dalle aziende ed i posti di lavoro oggetto degli accordi in sede istituzionale sono stati 1.057. I licenziamenti, invece, sono stati 393.

Marco Gargini

Tags: