comuni, empoli

Pista ciclo-pedonale dell’Arno, riprendono i lavori

Share
CONDIVIDI
sabato 9 maggio 2020

E’ il momento del tratto Avane-Marcignana. Intervento in ritardo di un paio di mesi a causa dello stop per l’emergenza sanitaria

Sono ripartiti i lavori per la realizzazione del percorso ciclo-pedonale lungo il fiume Arno. Dieci chilometri che interessano il territorio del Comune di Empoli, dalla frazione di Marcignana a Pagnana, da Avane al centro cittadino, fino alla zona di Serravalle e poi a Tinaia, al confine con Montelupo.

Già terminato l’intervento lungo la statale Tosco Romagnola, dove è stato realizzato un percorso prima inesistente che va dal ponte sull’Arno fino a ricongiungersi con Via Alzaia, dove già esisteva il tracciato.
I  cantieri sono stati aperti alla fine di agosto 2019, l’opera sarebbe stata completata prima della prossima estate, ma con lo stop dovuto all’emergenza sanitaria Coronavirus hanno subito uno stop di un paio di mesi. La ditta che si è aggiudicata i lavori è la Scaviter di Vinci.
 
Al momento il percorso ciclo-pedonale parte da Tinaia, segue tutto l’argine dell’Arno fino a connettersi a Serravalle col tratto già esistente che portava al Ponte fra Empoli e Sovigliana. Da lì è partito un nuovo tratto che corre su Lungarno Dante Alighieri, fino a Via Alzaia. Si prosegue lungo l’argine a ridosso dell’area ospedaliera fino al parcheggio dell’ospedale, dove si sta lavorando per realizzare un altro tratto fino ad Avane.
Da Avane si proseguirà per raggiungere Pagnana e Marcignana.
A Marcignana sarà realizzato anche il tratto che va al confine col Comune di San Miniato, fino al ponte all’Isola. Al termine di tutto il tratto in terra sarà realizzato un sottopasso che fa passare il percorso ciclopedonale sotto alla strada del Ponte di Marcignana.

A completamento dell’intervento è prevista l’installazione di segnaletica verticale e alcune bacheche informative con la planimetria dell’intero tracciato ed i punti importanti di collegamento.
Il tratto empolese si inserisce nel più ampio progetto della Ciclo-pista dell’Arno, dalla sorgente sul monte Falterona fino alla foce a Marina di Pisa: un importante progetto regionale volto alla mobilità sostenibile, oltre 400 chilometri di tracciato per un investimento totale di 7 milioni e 200mila euro.  
Per il tratto empolese la cifra investita è di 1.650.000 euro: 1.225.000 per il tratto empolese, 425.000 euro per quello vicino di Montelupo. 1.450.000 euro sono coperti dal finanziamento regionale, i restanti 200.000 euro dalle due amministrazioni comunali. 
Agnese Fedeli

Tags: