capraia e limite, comuni, empoli, montelupo fiorentino, Vinci

Ponte tra Fibbiana e Limite, bando Anas da oltre 20 milioni di euro

Share
CONDIVIDI
giovedì 14 Gennaio 2021

Grande soddisfazione dei sindaci per un’opera attesa da decenni. Coinvolti i Comuni di Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino, Empoli e Vinci.

Finalmente ci siamo. Il ponte sull’Arno tra Fibbiana e Capraia e Limite si farà. È stato pubblicato, infatti, il bando di gara d’appalto di Anas, dal valore di oltre 20 milioni di euro, per l’affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori di realizzazione del nuovo svincolo sulla strada statale 67 “Tosco Romagnola” e la strada provinciale 106 che collega le frazioni di Fibbiana, nel comune di Montelupo Fiorentino al confine con Empoli, e Limite sull’Arno, nel territorio comunale di Capraia e Limite.
I Comuni interessati dalla realizzazione del ponte sono i tre già citati, Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino ed Empoli, ma sarà coinvolto anche il Comune di Vinci che comparteciperà a livello economico. Soddisfazione è stata espressa dai quattro sindaci, rispettivamente Alessandro Giunti, Paolo Masetti, Brenda Barnini e Giuseppe Torchia. «È un progetto che aspettiamo da decenni – hanno dichiarato in coro – È stato un iter complesso, ma che ha visto attivarsi un grande lavoro e gioco di squadra per giungere all’inizio concreto della sua realizzazione. La gara è in essere e quindi il progetto entra nella sua fase operativa: nel 2021 la progettazione esecutiva, l’affidamento dei lavori e poi l’opera, decisiva per la pianificazione congiunta dei prossimi anni, così come previsto dal piano strutturale intercomunale».
I quattro sindaci hanno sottolineato che «finalmente parliamo in termini di realizzazione del ponte che collega Limite con Fibbiana e crea una direttrice con la FiPiLi e tutti i territori posti sulla riva destra dell’Arno e che si aggiunge ai lotti della strada regionale 429 e a una visione di area dove tutti i sindaci dell’Unione, istituzioni, Città metropolitana, Regione, i nostri rappresentanti regionali e parlamentari si sono adoperati per arrivare a risultati che per il nostro territorio rappresentano una svolta epocale in termini economici e di mobilità».
Marco Gargini

Tags: