comuni, empoli, firenze

Presentata la Rete dei Musei toscani per l’Alzheimer

Share
CONDIVIDI
lunedì 29 Marzo 2021

Tra le ventidue istituzioni che vi fanno parte, quattro sono della Città Metropolitana di Firenze.

Ventidue istituzioni culturali dislocate su tutto il territorio regionale hanno fatto rete per diventare accessibili a quelle persone malate di Alzheimer. Un’iniziativa che vede in prima linea quattro realtà del territorio metropolitano fiorentino: i Musei Civici Fiorentini, la Fondazione Palazzo Strozzi, il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria e il Mudev, il Museo diffuso dell’empolese Valdelsa.
Una rete vastissima, supportata dalla Regione Toscana, e che può vantare al suo interno oltre quaranta tra musei, biblioteche, orti botanici e spazi espositivi. Un progetto ormai decennale che rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’inclusione attraverso l’arte e la cultura.

In quest’anno di pandemia la rete dei musei per l’Alzheimer ha operato a distanza, continuando a sviluppare nuove modalità per rimanere in contatto con i destinatari delle sue proposte, e offrendo comunque stimoli e progettualità.

In questa occasione è stato presentato anche il convegno on line dal titolo “Musei resilienti” nel corso del quale sono state raccontate quattro importanti esperienze internazionali sul tema con ospiti collegati da Stati Uniti, Giappone e nord Europa. Un modo per cercare di creare una comunità solidale nei confronti delle persone che vivono con la demenza e ribadire l’importanza della cultura e della creatività nella vita di tutte le persone.

Nicola Giannattasio

Tags: