Città metropolitana

Presentato lo “Scudo Verde” contro l’inquinamento

Share
CONDIVIDI
giovedì 7 Dicembre 2023

Nardella: “Nessun pedaggio, ma uno strumento per lottare contro l’inquinamento da smog”

Uno “Scudo Verde” contro l’inquinamento a Firenze e nella Città metropolitana. È questo l’obiettivo della disciplina che regolerà l’attivazione da parte del Comune di Firenze della “ZTL Scudo Verde”, una zona a traffico limitato protetta da un sistema di varchi telematici. Come previsto dal progetto contenuto nel PUMS, nell’anno in corso sono state realizzate 77 porte telematiche intorno alla città. Lo scudo verde, che verrà attivato nel secondo semestre del 2024, servirà anche per controllare i bus turistici che devono pagare un ticket che, come riferito dal sindaco, “molto spesso evadono”. Il controllo riguarderà pure i mezzi pesanti che passano da Firenze. È stato stilato un cronoprogramma di divieti progressivi. Il primo step, previsto nel corso del 2024, prevede provvedimenti che riguarderanno i ciclomotori e motocicli (2 e 4 tempi) in classe emissiva euro 0 e 1; le auto e i mezzi merci a benzina in classe euro 0 e 1 e diesel da euro 0 a euro 2 compreso. Nel 2025 i divieti di estenderanno e interesseranno i ciclomotori e motocicli (2 e 4 tempi) in classe emissiva da euro 0 a euro 2 compreso, le auto a benzina stesse classi (da 0 a 2) mentre per le auto diesel le classi andranno da euro 0 a euro 3 compreso; nessuna variazione per i mezzi merci rispetto all’anno precedente, quindi a benzina euro 0 e 1 e diesel da euro 0 a euro 2 compreso. Infine, nel 2026, l’ultimo ampliamento delle categorie di veicoli interessati dai divieti: ciclomotori e motocicli (2 e 4 tempi) da euro 0 a euro 3 compreso; auto a benzina da euro 0 a euro 3 compreso e diesel da euro 0 a euro 4 compreso; mezzi merci a benzina da euro 0 a euro 2 compreso e diesel da euro 0 a euro 3 compresi.
Marco Gargini

Tags: