comuni, firenze

Ripresi a Firenze i lavori sulle strade nel rispetto del dpcm per il contenimento del Covid-19

Share
CONDIVIDI
sabato 18 aprile 2020

Autorizzati i cantieri legati in particolare alle opere stradali, infrastrutture e sottoservizi

Sono ripresi a Firenze i lavori sulle strade cittadine nel rispetto di quanto disposto dal DPCM per il contenimento del Covid-19 che autorizza una serie di cantieri legati in particolare alle opere stradali, infrastrutture e sottoservizi.
Molti lavori sono ripresi a inizio aprile. Partito il cantiere di Via Acciaiuoli, si lavora in via dei Cerretani-via Panzani e in via dei Gori. Questi lavori proseguono e sono importanti per rendere queste zone della città operative e pronte alla ripartenza di tutte le attività. Non solo. Ci sono interventi che vanno anche nella direzione della riqualificazione.

In dettaglio in lungarno Acciaiuoli sono in corso i lavori sui sottoservizi e preparazione del getto per la posa del lastrico sui marciapiedi (che nell’occasione vengono ampliati) e sulla carreggiata. Per quanto riguarda via Cerretani-via Panzani ultimati l’allargamento e il rifacimento in pietra del marciapiede lato destro fino a via del Giglio; adesso il cantiere si è spostato sul lato sinistro. Entro aprile i marciapiedi saranno completati, poi i lavori andranno a interessare la carreggiata che, a partire dall’incrocio con piazza Santa Maria Maggiore, sarà realizzata in asfalto architettonico come quello già utilizzato nel quadrante via Venezia-via Micheli-via Cherubini-via Modena. Hanno ripreso e proseguono i lavori anche in via dei Serragli, via dei Pandolfini e il cantiere del by-pass di Ugnano-Mantignano. Passando alle asfaltature e ripristini localizzati sulla viabilità cittadina, sono iniziati i lavori in via dei Gori, Viadotto Marco Polo, via Mercati, lungarno del Pignone e via Venosta. Successivamente si aggiungeranno i rifacimenti della carreggiata in viale Petrarca-viale Pratolini-piazza Tasso e nei parcheggi di viale Corsica e via del Terzolle. A seguire sarà la volta degli interventi in viale Etruria.

Cesare Martignon

Tags: